Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Bilancio Cosilam in attivo: spazio a fibra ottica, Green Valley e copertura 'anti puzza' del depuratore

Utile di 71 mila euro per il Consorzio del Lazio Meridionale. A giugno fine lavori all'impianto di depurazione di Villa S. Lucia. E continua anche l'impegno su urbanizzazione del distretto del marmo di Coreno, casello di Roccasecca e aeroporto di Aquino

Assemblea dei soci del Cosilam. A dx, il presidente Marco Delle Cese

Il Consorzio per lo sviluppo industriale del Lazio Meridionale (Cosilam), ormai prossimo a essere assorbito dal controverso Consorzio unico regionale assieme all’Asi Frosinone, ha chiuso il 2020 con il bilancio in attivo: un utile di 71 mila euro.

E il presidente Marco Delle Cese, a seguito della seduta dell'assemble dei soci per l’approvazione del rendiconto, evidenzia che “il 2020 sarà un anno che rimarrà alla storia per la pandemia, che ci ha costretti a scelte di forte impatto economico tenendo, però, un’attenzione particolare alla necessità di fare investimenti per farci trovare pronti alla ripartenza”.

Spazio a fibra ottica, Green Valley e copertura 'anti puzza' del depuratore

Ora, pertanto, si potrà procedere con tutti i lavori programmati. Entro la fine di maggio, come assicura lo stesso Delle Cese, partirà la digitalizzazione dell’area industriale con l’attivazione della fibra ottica. A giugno, invece, è prevista la fine dell’operazione anti puzza al depuratore di Villa Santa Lucia: copertura delle vasche e impianto di trattamento degli odori.

Al contempo, stanziando 1.2 milioni di euro, verrà anche indetta la gara di affidamento dell’intervento di urbanizzazione primaria del distretto del marmo di Coreno Ausonio. Non manca, infine, l’impegno a favore della realizzazione del casello autostradale di Roccasecca, dell’aeroporto di Aquino e della Green Valley.

Sviluppi per la Green Valley: canapa per bonificare e produrre bioplastica

Rispetto alla “Valle Verde”, progetto teso alla piantumazione di canapa industriale per la bonifica dei terreni inquinati e la produzione di bioplastica e altri materiali ecosostenibili, “nei prossimi giorni - fa sapere Delle Cese - inizieranno le analisi dei terreni per poi verificare gli effetti fitodepurativi a fine ciclo e si inizierà operativamente con la sperimentazione”.

I terreni in questione si trovano all’interno della zona industriale di Roccasecca. Ma ormai al progetto “Green Valley” stanno per aderire ufficialmente anche i Comuni di Ceccano, Anagni e San Giovanni Incarico. Già interessate a mettere a disposizione appezzamenti anche Cassino e Pontecorvo.

E, in occasione di una videoconferenza svoltasi nei giorni scorsi, è stato preannunciato un accordo con il Ministero della Transizione Ecologica. Vi hanno preso parte, oltre al presidente del Cosilam e alla sottosegretaria ciociara Ilaria Fontana, il sindaco roccaseccano Giuseppe Sacco e, in quota Ceccano, l’assessore all’Ambiente Riccardo Del Brocco e l’esperto giuridico Rino Liburdi. A Roccasecca sta per essere inaugurato anche il primo “Ufficio per l’economia circolare” della provincia di Frosinone, messo a disposizione dal Comune e ristrutturato dal Cosilam.   

Delle Cese: "Prosegue il trend positivo: utile ulteriormente cresciuto"

“Il dato economico di questo bilancio - dichiara il presidente del Cosilam - è particolarmente importante perché segna il prosieguo del trend positivo che ha portato alla chiusura, anche per il 2020, dei conti con un utile ulteriormente cresciuto rispetto al 2019. Infatti la chiusura finale si è attestata con un utile di 71.000 euro già al netto delle imposte. Ma c’è anche un altro aspetto molto importante perché è stato totalmente azzerato il rischio economico che poteva essere generato da alcune voci di credito derivanti dalle fatture da emettere e di cui non era sicura l’esigibilità".

"In questo caso, grazie all’operazione già avviata lo scorso anno, siamo riusciti a azzerare totalmente questa voce mettendo in sicurezza il bilancio - conclude Marco Delle Cese - In definitiva si chiude un anno difficile con un bilancio sano, un utile d’esercizio e la certezza che questi numeri non potranno subire variazioni in diminuzione ma solo in aumento. Un risultato che è il grande lavoro di squadra messo in campo dal Consiglio di Amministrazione, dal Collegio Sindacale e dal Direttore Generale che ha gestito la struttura”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio Cosilam in attivo: spazio a fibra ottica, Green Valley e copertura 'anti puzza' del depuratore

FrosinoneToday è in caricamento