Attualità

Arrivano dalla Provincia oltre 27 milioni di euro per le scuole di Cassino: la soddisfazione di Pompeo, Sardellitti e Salera

Un risultato importante nel settore dell’edilizia scolastica provinciale, grazie ai finanziamenti ottenuti dall’ente guidato dal presidente Antonio Pompeo, che ieri ha illustrato gli interventi nel corso di una conferenza stampa nella sala Restagno del palazzo municipale di Cassino

Oltre 27 milioni di euro per sei istituti scolastici superiori della città di Cassino. Un risultato importante nel settore dell’edilizia scolastica provinciale, grazie ai finanziamenti ottenuti dall’ente guidato dal presidente Antonio Pompeo, che ieri ha illustrato gli interventi nel corso di una conferenza stampa nella sala Restagno del palazzo municipale di Cassino.

Con lui il sindaco della città martire, Enzo Salera; la consigliera provinciale delegata a Formazione e Pubblica Istruzione, Alessandra Sardellitti; il dirigente del settore Edilizia Scolastica della Provincia, l’ingegner Loreta Iacobone e, in sala, i dirigenti scolastici delle scuole interessate dai finanziamenti.

I finanziamenti

Due le tipologie di fondi: circa 8 milioni di euro quelli ottenuti dalla Provincia attraverso il decreto interministeriale 87/2019, destinati all’I.I.S. ‘San Benedetto’ per interventi di ampliamento, adeguamento e miglioramento sismico (4.023.171,68 euro); al Liceo Magistrale ‘M. T. Varrone’ (adeguamento e miglioramento sismico per 2.835.000 euro) e all’I.I.S. ‘Righi’ – succursale Ipsia Cassino (adeguamento e miglioramento sismico per 1.122.897,17 euro).

Oltre 19 milioni di euro, invece, sono i fondi Por-Fesr Lazio 2014-2020 (europei e regionali) destinati ad interventi di adeguamento sismico per 4 istituti: Biennio Itis Folcara (6.115.600 euro); I.T.C.G. Medaglia D’Oro (4.226.400 euro); I.I.S. ‘San Benedetto’ via Berlino (5.678.800 euro); I.I.S. ‘San Benedetto’ via Casilina nord (2.659.200 euro) e Palestra Liceo Classico ‘G. Carducci’ (582.400 euro).

La soddisfazione di Pompeo

“È senza dubbio un segnale importante, – ha detto in apertura di conferenza il presidente della Provincia, Antonio Pompeo – quello che aspettavamo per dimostrare non soltanto che le Province sono vive e vegete ma anche il grande ruolo che hanno avuto soprattutto in questo periodo di emergenza per attirare risorse a vantaggio dei territori. Con questi importanti finanziamenti, ottenuti attraverso canali ministeriali e fondi regionali ed europei, si riporta al centro di uno dei settori più delicati, strategici e fondamentali per la crescita del nostro Paese e la formazione dei cittadini di domani. Con i fondi ottenuti potremo garantire nei territori – e oggi parliamo di oltre 27 milioni di euro per le strutture di Cassino – edifici sicuri, accoglienti ma soprattutto luoghi di socialità in un momento di grave emergenza anche e soprattutto per il settore scolastico”.

“Tengo anche a ricordare il grande lavoro, che abbiamo portato avanti come Upi Lazio, di cui mi onoro essere il presidente, per incentivare la costruzione di nuove scuole nel paese. È così, attraverso risorse dirette e direttamente spendibili sui territori che potremo dare ai nostri ragazzi luoghi moderni, efficienti e sicuri dove crescere e formarsi. La scuola – ha concluso Pompeo – è il passaporto per il futuro e noi, uomini delle istituzioni, abbiamo il dovere di consegnare ai nostri ragazzi strutture idonee, moderne e sicure dove possano prepararsi ad affrontarlo”.

Le parole della consigliera Sardellitti

Anche la consigliera provinciale con delega a Formazione e Pubblica Istruzione, Alessandra Sardellitti, ha rimarcato la grande e continua attenzione della Provincia nei confronti delle scuole, sottolineando come “sia importante la collaborazione interistituzionale per arrivare a risultati straordinari, come questo, in una città dove sono i numeri a fare la differenza”.

“Voglio complimentarmi con i dirigenti scolastici degli istituti di Cassino: i dati sulle iscrizioni non solo fanno onore a loro e a tutto il personale scolastico ma sono la dimostrazione che le scuole di questa città restituiscono tanto ai ragazzi che le frequentano e che arrivano anche da fuori Regione. Il nostro ente ha continuato a lavorare con impegno e dedizione anche durante i periodi più difficili dell’emergenza e se oggi siamo qui a parlare di risorse importanti per il territorio è una sfida che abbiamo vinto e di cui siamo estremamente orgogliosi“.

Il sindaco di Cassino Enzo Salera: "Un’occasione che aspettavamo da tempo e che dobbiamo cogliere"

Il sindaco di Cassino, Enzo Salera, nel porgere i saluti al presidente Antonio Pompeo, alla consigliera provinciale Alessandra Sardellitti e ai dirigenti scolastici intervenuti, ha  dichiarato: “Ringrazio per questa sensibilità mostrata – ha detto rivolgendosi agli esponenti politici provinciali – Era giusto comunicare quanto verrà fatto per le nostre scuole, proprio qui a Cassino, presenti i dirigenti scolastici che abbiamo invitato e della cui presenza siamo contenti. È un appuntamento importante, atteso da tanto tempo. Da circa 20 anni non si stanziavano fondi per rendere più sicure le nostre scuole a tutela della incolumità dei nostri ragazzi. Una cosa alla quale teniamo particolarmente, una priorità”.

“Noi qui, su questo aspetto, abbiamo fatto grossi interventi nelle scuole di competenza comunale. Quella che ci si presenta è un’occasione che dobbiamo saper cogliere, perché non so se, né quando si ripresenterà. Dopo anni di disinteresse, dobbiamo riconoscere che c’è stata una svolta nella politica degli interventi sulle strutture scolastiche da parte del governo centrale. Occorre quindi lavorare bene e stare molto attenti a che tutto quanto progettato venga realizzato a regola d’arte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano dalla Provincia oltre 27 milioni di euro per le scuole di Cassino: la soddisfazione di Pompeo, Sardellitti e Salera

FrosinoneToday è in caricamento