menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, la nuova caserma dei Carabinieri è finalmente una realtà

La struttura, situata all'interno dell'ex Rettorato di via Marconi, è stata potenziata e rafforzata non solo del personale e delle strumentazioni investigative ma anche di ufficiali che saranno operativi sul territorio h24

I Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone e del comando Generale dell’Arma dei Carabinieri hanno firmato questa mattina presso l'abbazia di Montecassino, alla presenza del padre abate dom Donato Ogliari, il verbale di acquisizione della nuova struttura che presto sarà la sede della Compagnia Carabinieri di Cassino.

Territorio più sicuro

Gli uffici amministrativi, la logistica operativa, il Nucleo Aliquota Radiomobile, la centrale del 112 e tutto ciò che serve per tutelare il territorio sarà presto trasferito nell'ex Rettorato di via Marconi. La caserma 'Marino Fardelli' quindi lascerà per sempre la storica sede di via Sferracavalli per poter arrivare nel centro della città. Una scelta oculata, fortemente voluta dal comando generale che, oramai da tempo, sta portando avanti un'opera di integrazione tra il Corpo della Benemerita ed il cittadino. La struttura militare sarà operativa a partire dalle fine di questo mese. 

Personale potenziato

La Compagnia di Cassino, agli ordini del capitano Ivan Mastromanno, è passata, come comando, ad maggiore impegno operativo e per questo motivo il comandante provinciale Fabio Cagnazzo, di concerto con il Comandante Generale, ha disposto un ampliamento dell'organico su strada e un comando di Nucleo Operativo e Radiomobile diretto da un ufficiale e due sezioni: Radiomobile e quella Operativa entrambe elevate al rango di Ufficiale.

La prevenzione come deterrente

La Compagnia di Cassino, nel corso degli ultimi anni, ha messo a segno due importantissime operazioni di polizia giudiziaria che hanno consentito lo smantellamento di due organizzazioni criminali che, facendo leva sulla giovane età degli affiliali, stavano prendendo piede in città attraverso lo spaccio di droga e le estorsioni. Non solo criminalità organizzata tra gli obiettivi principali della prevenzione da parte dei Carabinieri ma anche furti, truffe e violenza di genere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento