menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, il centro destra è unito nella battaglia contro la violenza sulle donne

"Riteniamo che per combattere la violenza sulle donne servano leggi adeguate ma anche giuste forme di prevenzione e di educazione che possano essere intraprese nelle scuole educando il bambino sin dalla tenera età al rispetto reciproco."

I rappresentanti della fazione di centro destra nel territorio di Cassino mostrano sensibilità e solidarietà condividendo questo messaggio nella giornata internazionale della violenza sulle donne:

"Il centro destra è unito nella battaglia contro la violenza sulle donne, un fenomeno in forte crescita nel nostro paese in cui le donne vengono uccise, abusate, mortificate psicologicamente da chi ancora le considera un oggetto di possesso invece che persone alla pari che possono tranquillamente scegliere con chi stare.

Siamo di fronte ad una violazione dei diritti umani, in cui gli uomini spadroneggiano sulle donne facendole vivere in posizione subordinata rispetto ad essi.

Nonostante, in questo periodo covid, i centri antiviolenza siano rimasti aperti rispettando le norme igienico sanitarie previste, l’emergenza ed i periodi di lockdown   hanno accresciuto i rischi del fenomeno in quanto è stato molto più difficile denunciare e farsi assistere e spesso si è rimaste sole in casa con il proprio nemico.

Riteniamo che per combattere la violenza sulle donne servano leggi adeguate ma anche giuste forme di prevenzione e di educazione che possano essere intraprese nelle scuole educando il bambino sin dalla tenera età al rispetto reciproco.

E’ di fondamentale importanza garantire un supporto morale ma anche economico a queste donne che decidono di abbandonare la propria casa dopo una denuncia e le istituzioni devono attivarsi in questo senso.

Alle donne diciamo di non avere paura, di denunciare e di recarsi presso i centri antiviolenza costituiti mentre   alle   istituzioni chiediamo di non lasciarle sole.

Noi ci siamo".

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento