Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Cassino

Cassino, la nuova caserma dei Carabinieri inaugurata dal comandante generale Nistri

La toccante cerimonia si svolgerà nella mattinata di mercoledì 18 settembre, nell'antico edificio di via Marconi dove da qualche mese i militari dell'Arma si sono trasferiti.

La nuova caserma dei Carabinieri di Cassino sarà inaugurata dal comandante generale dell'Arma, Giovanni Nistri. La cerimonia si svolgerà nella giornata di mercoledì 18 settembre, a partire dalle ore 10, in via Marconi all'interno dell'antico edificio che ospitava il Rettorato ed oggi sede della struttura militare. La caserma è dedicata al carabiniere Marino Fardelli, originario di Caira ed assassinato per mano della mafia nella strage di Ciaculli, in provincia di Palermo, nel 1968. 

La fanfara

All'evento, organizzato dal comandante provinciale dei Carabinieri, il colonnello Fabio Cagnazzo, sarà presenta la prestigiosa Fanfara dei Carabinieri le cui esibizioni sono richieste in tutto il mondo. A fare gli onori di casa, oltre che al colonnello Cagnazzo, sarà anche il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cassino, il capitano Ivan Mastromanno. Al suo fianco il comandante del Norm, il tenente Massimo Di Mario ed il comandante della stazione di Cassino, il luogotenente Gennaro Raucci. 

L'attività

La presenza dell'Arma dei Carabinieri sul territorio cassinate oramai da tempo consente un ampio monitoraggio delle attività criminali. In questi primi nove mesi dell'anno, i militari della Compagnia di Cassino, che è composta da 9 stazioni (Acquafondata, Atina, Cassino, Cervaro, Picinisco, Piedimonte San Germano, Sant'Apollnare, Sant'Elia, Vallerotonda) e dal Norm (Nucleo Operativo Radiomobile), hanno portato a compimento brillanti operazioni che hanno consentito lo smantellamento di organizzazioni criminali dedite allo spaccio di droga, all'estorsione, all'usura. Due i beni confiscati grazie ad una precisa attività investigativa

L'omicidio Feroleto

Nell'aprile di quest'anno i militari del Comando Provinciale di Frosinone unitamente ai colleghi della Compagnia di Cassino, hanno risolto in meno di 24 ore, in stretta collaborazione con il magistrato Valentina Fusco, sostituto procuratore a Cassino, l'omicidio spietato del piccolo Gabriel Feroleto. Il bimbo di appena 28 mesi è morto soffocato da una mano adulta. In carcere sono finiti la madre, Donatella Di Bona e il madre Nicola Feroleto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, la nuova caserma dei Carabinieri inaugurata dal comandante generale Nistri

FrosinoneToday è in caricamento