rotate-mobile
Attualità Cassino

Cassino, inaugurato lo sportello di ascolto presso la sede della CGIL

L’assessore alla Coesione Sociale Luigi Maccaro conferma “Lo sportello sociale promosso dallo Spi-Cgil è una sfida innovativa importante che vedrà l’Amministrazione Comunale, e in particolare  l’ufficio per i Servizi sociali, pronta a collaborare al fine di agevolare alle persone più fragili l’accesso ai servizi"

Impegnato a Roma, in Vaticano, il Sindaco, al seguito della “Fiaccola Benedettina” che ha ricevuto la benedizione di Papa Francesco, è stato l’assessore alla Coesione Sociale, Luigi Maccaro, a rappresentare il Comune, questa mattina, in sala “Restagno” all’iniziativa della CGIL (SPI) sull’apertura e l’inaugurazione di uno sportello sociale presso la sede di questo Sindacato a Cassino.

Questo, di seguito, quanto detto dall’assessore Maccaro nel suo intervento: “Lo sportello sociale promosso dallo Spi-Cgil è una sfida innovativa importante che vedrà l’Amministrazione Comunale, e in particolare  l’ufficio per i Servizi sociali, pronta a collaborare al fine di agevolare alle persone più fragili l’accesso ai servizi. Le persone con problemi di autosufficienza, le persone anziane, sono spesso quelle che hanno maggiore difficoltà a trovare una risposta ai propri bisogni. A volte sono di fatto recluse in casa. Abbiamo visto durante il lockdown quante persone dipendevano dall’aiuto dei volontari del servizio “Cassino Risponde” per la spesa, per i farmaci, per le necessità quotidiane”.

“Per questo – ha aggiunto l’assessore - è indispensabile rendere strutturale una rete di soggetti, istituzionali e non, capace di portare servizi fuori dagli uffici comunali e raggiungere la popolazione più fragile, in particolare anziani e persone con disabilità. Lo sportello sociale entra a pieno titolo in questa rete e ai volontari dello Spi-Cgil va il ringraziamento per l’impegno e la passione civile che ancora una volta mettono a disposizione della nostra città”.

Lo sportello sociale nasce infatti dalla necessità di dare risposte a quei bisogni spesso inespressi della popolazione anziana. “La vita indipendente è un diritto per queste persone – ha detto Beatrice Moretti, segretario generale Spi-Cgil Frosinone e Latina – ma anche un percorso faticoso e complesso che noi, con gli sportelli sociali, dobbiamo avere l’ambizione di guidare, prendendo per mano chi ha bisogno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, inaugurato lo sportello di ascolto presso la sede della CGIL

FrosinoneToday è in caricamento