menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, rinviato al 2021 il taglio del nastro della Maratona di primavera

I presidenti del Cus e del Cusi hanno voluto celebrare la kermesse consegnando 500 mascherine al sindaco Salera che verranno distribuite ai cittadini

Non c'è 25 aprile senza maratona di primavera. Anche con il coronovirus. Nonostante il coronavirus. "Facciamo fiorire la pace nel mondo" è il logo che da trent'anni accompagna la storica kermesse. Quest'anno si sarebbe dovuta festeggiare l'edizione numero 30. Era in programma una festa speciale. Ma ovviamente era impossibile, e non consentito dala legge, portare in strada migliaia di atleti e famiglie per la maratona. Per questo motivo il presidente del Cus Cassino Carmine Calce ha voluto in qualche modo celebrare comunque la maratona. Con il consigliere federale del Cusi Flaminia Calce si è dunque recato in Comune e ha donato al sindaco Salera - presenti alla cerimonia anche l'assessore allo sport Maria Concetta Tamburrini e il consigliere Edilio Terranova - ben 500 mascherine a nome del Cus e dell'Università di Cassino.

Festa rinviata al 2021

"Ringrazio il Cus Cassino e l'ateneo per il bel gesto, doneremo le mascherine ai tanti cittadini che ne stanno facendo richiesta" ha spiegato il sindaco Enzo Salera che ha poi deposto un fascio di fiori al Monumento ai Caduti per ricordare i 75 anni della Liberazione. La festa dei trent'anni della maratona di primavera è invece rinviata al 25 aprile del 2021. "La maratona tornerà quando, con la determinazione di tutti, con la certezza che questo nemico può essere sconfitto se saremo coesi e responsabili, potremo finalmente tornare ad abbracciarci e a camminare insieme. Tornerà quando il dolore per chi in questa guerra ci ha lasciati, farà meno male, perché avremo la certezza che uniti si vince. E allora sarà ancora festa! La Maratona di Primavera con i suoi fiori, i suoi colori, la sua dinamicità ha sempre rappresentato il risveglio, la rinascita, l’inizio della bella stagione; un’occasione per stare all’aria aperta, insieme alla famiglia, agli amici, fra la gente, appropriandosi di uno degli spazi verdi più belli della città. E la bella stagione tornerà… E sarà ancora Maratona di Primavera!" chiosano, all'unisono il presidente del Cus Carmine Calce e la consigliera federale del Cusi Flaminia Calce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento