Attualità Cassino

Cassino, indagini nel sito inquinato Nocione: rifiuti probabilmente interrati anche nel circondario

A conclusione dell’esplorazione geofisica dell’area da bonificare, si presume che possano essere stati interessati da inquinamento anche i terreni circostanti. Analisi ad hoc saranno valutate in un incontro tra Comune e Regione Lazio

Il sito inquinato Nocione di Cassino

Oggi, venerdì 30 luglio 2021, si è conclusa la prima fase delle indagini nel sito inquinato Nocione di Cassino. A conclusione dell’esplorazione geofisica, preliminare alla caratterizzazione e alla bonifica dell’area, è emerso che anche il circondario potrebbe essere stato interessato da interramento di rifiuti.

La prospezione geoelettrica è stata eseguita dalla società Geotech e interpretata dal direttore dei lavori, il geologo Vincenzo Colagiacomo, alla presenza del sindaco Enzo Salera, dell’assessore all’Ambiente Emiliano Venturi e del consigliere Riccardo Consales.  

31a69d4b-65b0-4032-9d01-633a854381bb-2

Questa prima fase di indagine ha permesso di definire l'area (7.900 metri quadri), i volumi (circa 34 mila metri cubi) e la profondità (4.3 metri) del materiale interrato. “Dalla relazione in oggetto - spiegano Salera, Venturi e Consales - si evince che le ipotetiche profondità di seppellimento del rifiuto raggiungono valori maggiori (5÷7 metri, ndr) nella fascia ovest dell'area e in una fascia a cavallo delle trincee esplorative realizzate sia nella parte nord dell'area che nella parte sud-ovest”.

In quanto ai lotti limitrofi, sono stati rilevati valori anomali di resistività e caricabilità, “lasciando presumere - recita ancora la nota comunale - che ci possano essere state attività anche nei terreni circostanti a quello esaminato”.

Nelle prossime settimane, pertanto, verrà fissato un incontro tra Comune di Cassino e Regione Lazio per valutare eventuali indagini da effettuare attorno al sito Nocione e per programmare le prossime fasi della sua messa in sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, indagini nel sito inquinato Nocione: rifiuti probabilmente interrati anche nel circondario

FrosinoneToday è in caricamento