rotate-mobile
La storia / Cassino

Cassino, richiesta di medaglia d'oro al merito civile per le vittime del '44

Il sindaco ha inviato istanza al ministero dell'Interno per la concessione dell'importante riconoscimento

Cassino presenta richiesta per ottenere la medaglia d'oro al merito civile con una delibera di Giunta n.70 del 13 febbraio scorso (dichiarata immediatamente eseguibile),

L'istanza è stata inoltrata al Ministero dell’Interno per la concessione della Medaglia d’oro al Merito Civile alla Città di Cassino. Un riconoscimento, questo, che andrebbe ad aggiungersi alla Medaglia d’oro al Valor Militare già attribuita a Cassino, letteralmente rasa al suolo dai bombardamenti il 15 marzo 1944 e, in tal modo, “Martire”. Dal 10 settembre 1943 al maggio dell’anno successivo il fronte di guerra sostò
nel Cassinate.

Per nove lunghi mesi la Città fu oggetto inoltre di rastrellamenti e sfollamenti in varie parti d’Italia. Migliaia i civili morti, di cui non è però possibile conoscere i numeri ufficiali a causa della distruzione anche degli uffici pubblici. Stessa richiesta della concessione della medaglia d’oro al Merito Civile viene avanzata anche da altri sette Comuni: Piedimonte San Germano, Villa Santa Lucia, Pontecorvo, San Biagio Saracinisco, centri tutti distrutti al 100%; Cervaro, distrutta al 98%; Terelle, vittima per via delle cosiddette marocchinate e, infine, Vallerotonda, per l’eccidio di Collelungo. Tra le considerazioni contenute nella premessa della delibera n.70 viene richiamato anche il fatto che Cassino e Montecassino “furono assunti dallo Stato a simbolo della ricostruzione nazionale”, e che “a ogni cassinate di quel tempo spetterebbe un riconoscimento pubblico e la gratitudine nazionale per l’eroica e indomita volontà di rinascita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, richiesta di medaglia d'oro al merito civile per le vittime del '44

FrosinoneToday è in caricamento