Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Usura, l'associazione Codici si costituisce parte civile

Lo ha fatto nel processo a carico del tatuatore arrestato lo scorso aprile a Cassino

C’era anche l’associazione Codici, ieri presso il Tribunale di Cassino, all’udienza che ha aperto il processo nei confronti di un 43enne di Roccasecca (Frosinone), accusato di usura ed estorsione ai danni di due imprenditori della provincia ciociara.

Al fianco delle vittime di usura 

“Ci siamo costituiti parte civile – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – per difendere in aula le vittime di questa bruttissima vicenda. Questa storia evidenzia, ancora una volta, quanto il fenomeno dell’usura sia diffuso. Non solo. Dimostra anche la necessità di alzare la guardia per difendere i cittadini in difficoltà, sempre più numerosi in questo momento così drammatico anche sul piano economico, con la pandemia che ha messo in ginocchio tante famiglie e tante imprese”.

Dal prestito alle minacce di morte

"Pensando e sperando di ricevere un aiuto – affermano dalla delegazione di Codici Cassino – si sprofonda poi in un incubo. È quanto accaduto anche in questa vicenda, che ci vede in aula per difendere le vittime. Si parte dal prestito di denaro, fatto come un favore tra amici, poi spuntano i tassi di interesse, in questo caso oltre il 200% annui, ed infine si arriva alle minacce, addirittura di morte, come dimostrano le intercettazioni telefoniche ed i messaggi vocali raccolti dai Carabinieri”.

Sportelli Antiracket e Antiusura

Codici da anni svolge un’attività di tutela attraverso Sportelli Antiracket e Antiusura sul territorio laziale, punti di ascolto e di assistenza a cui le persone che si trovano in una situazione di sovraindebitamento possono rivolgersi. L’associazione rinnova l’invito ai cittadini in difficoltà economica, che si trovano in una situazione di sovraindebitamento, a segnalare ed a chiedere aiuto. Gli Sportelli Antiracket e Antiusura dell’associazione sono a disposizione, pronti a fornire aiuto e assistenza (per la zona di Cassino è possibile contattare il numero 371.42.72.521).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura, l'associazione Codici si costituisce parte civile

FrosinoneToday è in caricamento