Il biker ciociaro “Doctor Sax” ce l’ha fatta: donati 5000 euro contro il tumore raro della cugina Caterina

Dal popolo di internet un euro per ogni chilometro percorso tra Perù e Uruguay dal motociclista di Ceccano Salvatore D'Emilio. La raccolta fondi online finanzierà la ricerca sul Sarcoma di Ewing, il male che affligge anche la giovane

Il ''Motociclista della Solidarietà'' Salvatore D'Emilio - PP Foto Inazuma Café Racer

L’ultima pagina dei suoi “Diari della Motocicletta”, condivisi nel blog Inazuma Café Racer, è stata scritta: il ceccanese Salvatore D’Emilio, in viaggio in moto per 20 giorni in Sud America, ha centrato l’obiettivo della raccolta fondi per la ricerca sul Sarcoma di Ewing, il raro tumore osseo contro cui sta lottando anche sua cugina Caterina Maliziola, a cui Vasco Rossi e Gaetano Curreri hanno fatto vivere una grande emozione.

Concludendo l'avventura in sella alla sua “Silver Bullet”, infatti, il motociclista ciociaro ha ingranato la marcia decisiva verso la somma da raggiungere lungo il tragitto dalla Capitale del Perù, Lima, a quella dell’Uruguay, Montevideo: 5.000 euro in 5.000 chilometri. Un plauso, dunque, al “Doctor Sax”, biker ciociaro dal cuore d’oro, e a tutti coloro che hanno contribuito a una causa che anche la redazione di FrosinoneToday, a suo modo, ha voluto sostenere.   

La prima decade

Dallo scorso 28 dicembre Salvatore D’Emilio, tra l’altro, ha ammirato una delle Sette Meraviglie del Mondo (Macchu Picchu, Perù) e, una volta in Bolivia, ha attraversato la strada più pericolosa del mondo (El Camino de la Muerte), esplorato l’estesissima miniera d’argento di una delle città più alte del mondo (Potosí, 4.090 metri) e calpestato la maggiore distesa salata del pianeta (El Salar de Uyuni, ossia 10 miliardi di tonnellate di cloruro di sodio, magnesio e litio).

Gli ultimi dieci giorni

Dopo il tratto tra la boliviana Puerta del Diablo e le argentine Aguas Blancas, l’approdo nella Capitale del Paraguay, Asunción, e poi dritto verso le Cascate dell’Iguazú, tra le Sette Meraviglie del Mondo Naturale: prima dal lato brasiliano e poi da quello argentino. A ruota l’argentina Santo Tomé, con il suo Ponte dell’Integrazione verso il Brasile, nonché le uruguayane Paysandú e Colonia del Sacramento, quest’ultima Patrimonio dell’Umanità Unesco. Infine, come detto, la splendida Montevideo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento