Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Mauro Staccone diventa Cavaliere della Repubblica per meriti al servizio della Difesa e dei disabili

Presso la Prefettura di Frosinone, alla presenza del capo gabinetto Del Prete e del sindaco Caligiore, la cerimonia di consegna dell’onorificenza al 55enne di Ceccano, funzionario ministeriale e attivo nel volontariato a favore dei diversamente abili

Il Cavaliere della Repubblica Mauro Staccone tra Del Prete, capo di gabinetto della Prefettura di Frosinone, e il sindaco di Ceccano Caligiore

Il 55enne ceccanese Mauro Staccone, funzionario tecnico per l’edilizia del Ministero della Difesa e volontario al servizio dei disabili, è stato nominato Cavaliere della Repubblica. La cerimonia di consegna dell’onorificenza, concessa dal capo dello Stato Sergio Mattarella, si è svolta nella serata di ieri, mercoledì 12 maggio 2021, presso la Prefettura di Frosinone. Presenti nell’occasione il capo di gabinetto Biagio Del Prete, vista l’indisponibilità del prefetto Ignazio Portelli, e il sindaco di Ceccano Roberto Caligiore.

L’Ufficio territoriale di governo, per via del Covid, sta procedendo di volta in volta al rilascio delle benemerenze solitamente concentrato nella giornata del 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. Il titolo conferito a Staccone è motivato dai meriti sia in campo lavorativo, presso il 3° Reparto (Servizio Carbolufricanti) della Direzione degli armamenti aeronautici e per l’aeronavigabilità, che nell’universo del volontariato a favore delle persone diversamente abili.

La motivazione: “Esemplare figura di funzionario pubblico”

“Funzionario tecnico dotato di elevatissime qualità morali e di carattere - recitano le motivazioni ufficiali - emerge per la diuturna attività supportata da un indomita ed entusiastica motivazione con un fortissimo attaccamento al servizio”.

E poi ancora: “Esemplare figura di Funzionario pubblico che, per dedizione al servizio e qualità della collaborazione resa, contribuisce a mantenere alto il prestigio della Pubblica amministrazione e di questa Direzione degli Armamenti aeronautici e per l’aeronavigabilità assicurando l’operatività dei Reparti Operativi di tutto il comparto della Difesa”.

Mauro Staccone: i meriti al servizio della Difesa

Mauro Staccone, nato a Ceccano il 25 novembre 1965, è entrato in servizio il 17 febbraio 1992 presso la Scuola di guerra dell’esercito di Civitavecchia “distinguendosi subito - si legge ancora - per l’impegno profuso per il raggiungimento degli obiettivi assegnati”.

Nel marzo 1993 è stato trasferito allo “Stabilimento materiali elettronici e di precisione” di Roma come addetto al Servizio dei supporti. Nell’aprile del 1994, poi, alla Direzione generale della motorizzazione e dei combustibili con incarico di addetto alla 16^ Divisione occupandosi degli impianti di distribuzione del combustibile per l’autotrazione delle forze armate.

Nel luglio del 1998, con l’accentramento delle competenze sui carbolufrificanti presso la Direzione generale degli armamenti aeronautici, viene assegnato alla 12^ Divisione. Nel 2014, a fronte della riorganizzazione del 3° Reparto, viene assegnato alla 2^ Sezione oleodotti del Servizio carbolubrificanti “dove si è distinto particolarmente per i notevoli risultati conseguiti grazie alle sue capacità tecniche professionali e la grande dedizione al dovere”.

Dal primo agosto 2017, infine, è Capo della 3^ Sezione “Gestione oleodotti” del Servizio Carbolubrificanti del 3° Reparto di Armaereo. “In questo ambito - concludono - va apprezzato il lavoro svolto per la gestione tecnico/amministrativa del Sistema di oleodotti Pol NAto Nord Italia”.

Mauro Staccone: i meriti al servizio dei disabili

Dal 10 ottobre 2017 è segretario dell’associazione sportiva “Sportivamente uguali” di Frosinone, che si occupa della pratica delle attività sportive da parte delle persone diversamente abili. È iscritta alla Federazione italiana sportiva disabilità intellettiva e relazionale (Fisdir) del Comitato italiano paralimpico.

Dal 9 novembre 2009 è presidente dell’associazione culturale Gea di Ceccano, che opera sia nel settore culturale (manifestazioni, commemorazioni e mostre) che nel settore dell’assistenza delle persone diversamente abili. Assistendoli nelle varie fasi necessarie ad ottenere il collegamento mirato e l’introduzione al mondo del lavoro.

Dal 3 febbraio 2016 è stato nominato rappresentante del Comitato italiano paralimpico (Cip) per il Comune di Ceccano. Una nomina che consente la partecipazione alle Commissioni Sport e Servizi Sociali per garantire la massima diffusione dell’idea paralimpica ed il più proficuo avvicinamento alla pratica sportiva delle persone disabili.

Per completare il quadro, in maniera ininfluente ai fini del conferimento del titolo di Cavaliere della Repubblica, è consigliere comunale di maggioranza dal 14 ottobre 2020. È delegato allo Spettacolo e ai rapporti con l’Ater. Ricopre, infine, l’incarico di presidente della Quinta Commissione consiliare permanente: Servizi sociali, sanità, personale e servizi generali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mauro Staccone diventa Cavaliere della Repubblica per meriti al servizio della Difesa e dei disabili

FrosinoneToday è in caricamento