Ceccano, mercato del mercoledì: riavviato anche il settore non alimentare

Antonio Morini ('Ambulanti Oggi'): "Ringraziamo a nome degli operatori". Ecco le ribadite misure generali tese al rispetto delle prescrizioni anti-Coronavirus nell'area mercatale della cittadina ciociara

Il mercato infrasettimanale di Ceccano prima dell'emergenza Coronavirus

Il Sub commissario di Ceccano, la dott.ssa Stefania Galella, ha stabilito la riapertura del settore non alimentare del mercato del mercoledì a partire da domani, 27 maggio. Dopo il riavvio del comparto ortofrutticolo e florovivaistico, scattato il giorno 20 del mese corrente, torna l’appuntamento infrasettimanale con tutti i banchi disposti nella nuova  e controversa area mercatale riassettata dalla centrale Piazza 25 luglio a Piazzale Bachelet. Al “braccio destro” del Commissario straordinario Giuseppe Ranieri, mentre ha fissato altresì le misure tese all’osservanza delle linee di indirizzo regionali per la riapertura delle attività economiche, il plauso del presidente di “Ambulanti Oggi” Antonio Morini: “Con ordinanza n. 13 del 25/05/2020 - comunica il leader dell’associazione di categoria - il sub commissario prefettizio del Comune di Ceccano, dispone la riapertura del mercato settimanale del mercoledì che si svolge nel Centro Storico, a partire dal 27 maggio, con l’obbligo di rispettare le prescrizioni anti-Covid. Ringraziamo a nome degli operatori del mercato!”.

Misure Generali

  • Garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 (un) metro, sia in attesa di accedere all’area mercatale che all’interno dell’area stessa (fatta eccezione per le persone conviventi e, in generale, non soggette al distanziamento interpersonale sotto la propria responsabilità individuale)
  • La capienza massima di persone contemporaneamente presenti all’interno dell’area mercatale “Piazza XXV Luglio”, esclusi gli addetti alla vendita ed il personale di controllo, è stimata e determinata precauzionalmente in misura pari a n. 60 (sessanta) al fine di garantire il rispetto della tutela della salute pubblica
  • La capienza massima di persone contemporaneamente presenti all’interno dell’area mercatale “Via Magenta” - “Via Giovanni Falcone” e Via Fedele Calvosa”, esclusi gli addetti alla vendita ed il personale di controllo, è stimata e determinata precauzionalmente in misura pari a n. 100 (cento) al fine di garantire il rispetto della tutela della salute pubblica
  • La capienza massima di persone contemporaneamente presenti all’interno dell’area mercatale “Piazzale Bachelet”, esclusi gli addetti alla vendita ed il personale di controllo, è stimata e determinata precauzionalmente in misura pari a n. 60 (sessanta) al fine di garantire il rispetto della tutela della salute pubblica, previa diversa e parziale dislocazione dei banchi centrali
  • L’accesso all’area mercatale è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori di anni 14 (quattordici), disabili o anziani; l’accesso e l’uscita dall’area mercatale sarà opportunamente diviso in un settore per l’entrata ed un settore per l’uscita, con posizionamento di transenne e idonei cartelli, al fine di orientare la clientela nella giusta direzione ed indicante “ingresso” e uscita” (oltre che informativi sui corretti comportamenti da assumere)
  • Per ciascun posteggio è consentita la presenza di non più di 2 (due) addetti alla vendita, che dovranno obbligatoriamente indossare mascherina a copertura di naso e bocca e guanti (salvo frequente igienizzazione delle mani), cambiati o igienizzati dopo ogni operazione di pagamento; ciascun titolare di posteggio renderà disponibili per i clienti idonee soluzioni idroalcoliche per le mani e guanti “usa e getta”, quest’ultimi da utilizzarsi obbligatoriamente per scegliere in autonomia la merce, unitamente alle mascherine (che potranno essere non indossate in tutti i casi in cui venga assicurato e garantito il distanziamento interpersonale di almeno 1 – un – metro);
  • I sistemi per la disinfezione delle mani dovranno essere disponibili accanto ai sistemi di pagamento e i titolari dei posteggi ed i lavoratori non potranno dare avvio alle attività di vendita qualora la temperatura corporea sia superiore a 37,5°C.

Competenze dell’ente

  • L’accesso all’area mercatale per gli operatori avrà luogo a partire dalle ore 6:00 e sino alle ore 15:00
  • L’accesso e l’uscita dall’area mercatale avverrà per il tramite di apposite corsie mercatali a senso unico, con rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 (un) metro nell’area di rispetto antistante l’accesso a quella mercatale e per singolo posteggio
  • La zona prossimale a ciascun posteggio e banco di vendita sarà delimitata mediante posizionamento di segnaletica per favorire il rispetto del distanziamento
  • La distanza tra i singoli posteggi è pari a metri 2 (due) e gli interstizi tra i banchi dovranno impedire l’accesso agli utenti
  • Saranno presenti, ai fini dell’assistenza a clienti ed ai titolari di posteggio, nonché per garantire il rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza individuate, agenti del comando di polizia municipale, coadiuvati da altro personale comunale, ed operatori volontari della protezione civile.

Misure a carico del titolare di posteggio

  • Garantire la pulizia e l’igienizzazione delle attrezzature e dei banchi preliminarmente all’avvio delle operazioni di vendita; nel caso di vendita di “beni usati” occorre procedere all’igienizzazione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita
  • Gli addetti alla vendita dovranno obbligatoriamente indossare mascherina a copertura di naso e bocca e guanti (salvo frequente igienizzazione delle mani), cambiati o igienizzati dopo ogni operazione di pagamento
  • Rendere disponibili per i clienti idonee soluzioni idroalcoliche per le mani e guanti “usa e getta” da utilizzarsi obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce
  • Garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 (un) metro, sia per i clienti, sia per gli operatori, inclusi quelli impegnati nelle operazioni di carico e scarico, nonché la delimitazione dello spazio di vendita frontale con strisce o altri mezzi in modo da assicurare la distanza interpersonale di almeno 1 (un) metro
  • Raccomandare ai clienti di non permanere presso il banco più del tempo necessario alla scelta ed all’acquisto dei prodotti, nonché di richiedere supporto per la ricerca dei prodotti; informativa sulle misure di sicurezza dei lavoratori come da normativa vigente e sulle norme di comportamento dei clienti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento