Attualità

Celebrato il 250° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.

La cerimonia, nella splendida, suggestiva e raccolta cornice della caserma “Cap. M.O.V.M. Manlio Zincone”

Oggi, presso il Comando Provinciale della Guardia di Frosinone, ha avuto luogo la cerimonia celebrativa del 250° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. Una storia – quella del Corpo – iniziata nell’ottobre del 1774, quando venne costituita la “Legione Truppe Leggere” per volere del re di Sardegna, Vittorio Amedeo III, sviluppata in un percorso plurisecolare attraverso eventi fondamentali per il nostro Paese - dal risorgimento ai due conflitti mondiali - fino ad arrivare ai nostri giorni, che vedono la

Guardia di Finanza come una moderna forza di polizia economico finanziaria con proiezione internazionale, solido presidio di legalità al servizio dello stato e dei cittadini. Un passato e un presente basati sulle tradizioni, tramandate dalle vecchie alle nuove generazioni di finanzieri: le tradizioni, soprattutto per una organizzazione militare, costituiscono le testimonianze del passato che animano il presente, portandolo verso il futuro, come ben riportato nel motto scelto per le celebrazioni del 250° anniversario di fondazione del corpo: “nella tradizione il futuro!”.

La cerimonia, nella splendida, suggestiva e raccolta cornice della caserma “Cap. M.O.V.M. Manlio Zincone”, è stata improntata alla massima sobrietà e svolta alla presenza del Prefetto della Provincia di Frosinone, S.E. il dott. Ernesto Liguori, del Comandante Regionale Lazio, Generale di Divisione Virgilio Pomponi, del Comandante Provinciale, Col. Cosimo Tripoli, dei Comandanti dei Reparti ubicati nella provincia di Frosinone, dei rappresentanti delle Associazioni Professionali Sindacali e di una rappresentanza di militari in servizio, mentre i militari in congedo, custodi delle gloriose tradizioni e della storia del Corpo, sono stati rappresentati dai presidenti delle Sezioni dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia insistenti in provincia, intervenuti con i relativi labari.

La celebrazione della ricorrenza è stata sviluppata attraverso la lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica, dell’Ordine del giorno speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza e della preghiera del Finanziere, nonché da una breve allocuzione del Comandante Provinciale e da un indirizzo di saluto del Comandante Regionale Lazio. In particolare, il Col. Cosimo Tripoli ha inteso

esprimere il proprio ringraziamento ai militari di ogni ordine e grado per l’indiscusso senso di appartenenza al Corpo della Guardia di Finanza, per l’impegno profuso in tutti gli ambiti che costituiscono la mission del Corpo e per gli ottimi risultati di servizio conseguiti. Nel corso del suo discorso, l’Ufficiale non ha fatto mancare le attestazioni di ringraziamento,

ammirazione e stima nei confronti: del Prefetto di Frosinone, per la saggia ed equilibrata attività di alta direzione e coordinamento delle forze dell’ordine e per la spiccata sensibilità istituzionale; delle Autorità Giudiziarie di Frosinone e Cassino, alle quali ha nuovamente assicurato la continua e massima collaborazione nell’espletamento delle indagini affidate; del Questore e del Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone, per la concreta e leale collaborazione sul territorio a tutela della legalità.

Il Col. Tripoli, nel ricordare l’importanza delle tradizioni nella storia del Corpo, ha inteso rivolgere, inoltre, un deferente e caloroso saluto al Maresciallo Maggiore Pietro Marcello Compagno, arruolato nella Guardia di Finanza nel 1946, all’indomani della fine della seconda guerra mondiale, e congedato il 1° gennaio 1990, decano dei Finanzieri della provincia di Frosinone.

Il Comandante Regionale Lazio, a sua volta, nel ricordare l’importante storia plurisecolare del Corpo – che quest’anno festeggia ben 250 anni dalla fondazione - ha profuso parole di stima ed orgoglio per l’operato di tutti i Finanzieri della provincia per il lavoro quotidiano svolto, per il senso del dovere e per lo spirito di

sacrificio, grazie ai quali la Guardia di Finanza esplica la propria missione di Corpo di polizia economico-finanziaria a tutela dei cittadini onesti e delle imprese sane operanti nella provincia. Come da consuetudine, la ricorrenza dell’anniversario di fondazione del Corpo della Guardia di Finanza costituisce occasione per divulgare e illustrare, seppur sinteticamente, i risultati delle attività svolte dal Comando Provinciale di Frosinone nei vari settori di servizio nell’anno 2023 e nei primi 5 mesi dell’anno 2024.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrato il 250° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.
FrosinoneToday è in caricamento