rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità Cassino

Il cinema ai tempi del Coronavirus, a Cassino si pensa al drive in

Un'alternativa pensata dall'assessore alla cultura Grossi che potrebbe garantire il rispetto delle misure di sicurezza e il distanziamento sociale

Il cinema è una passione, un'alternative a molte serata da soli o in compagnia. In tempo di Coronavirus le sale cinematografiche sono chiuse ma si pensa all'arrivo non solo della fase 2 ma anche dell'estate. A Cassino infatti l'assessore alla cultura Danilo Grossi ha lanciato sulla sua pagina social un'idea: il ritorno del drive in.

Il progetto sposato dalla Confederazione Nazionale Artigiani, a breve, potrebbe ricevere il patrocinio anche dalla Regione Lazio. 

Grossi conferma "Ho sentito stamattina Sabina Russillo, che in qualità di responsabile del Cinema e Audiovisivo di CNA ha lanciato il progetto CINEDRIVE a Roma e nel Lazio. La proposta della CNA è originale e lungimirante; accoglie appieno quelle che sono le restrizioni sanitarie che dovremmo rispettare nei prossimi mesi, ma salvaguardando allo stesso tempo l’esigenza di continuare a cibarci di cultura.

Piazza Miranda può essere lo spazio migliore per il Drive in a Cassino, sia per grandezza che per capacità di controllare gli ingressi, in modo da ospitare questo spettacolo che riporta ad altre epoche storiche e che affascina come pochi altri. Le crisi che giungono sono sempre complesse e foriere di gravi problematiche come sta avvenendo con il Covid19, ma possono essere anche ricche di opportunità per chi riesce a coglierle. E se verrà firmato il protocollo in Regione, saremo in prima fila per cogliere questa opportunità e riportare il cinema a Cassino, anche se in una modalità completamente nuova":

Una proposta lungimirante e che garantirebbe il rispetto delle misure di sicurezza compreso il distanziamento sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cinema ai tempi del Coronavirus, a Cassino si pensa al drive in

FrosinoneToday è in caricamento