Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Alla Borsa internazionale del turismo viene promossa anche la Ciociaria

Nello stand virtuale della Bit digital edition 2021 “imprese turistiche fondamentali - dichiara l’assessora regionale Corrado - per la commercializzazione dell’offerta e la promozione dei diversi territori”, ivi inclusa la provincia di Frosinone

Il ciclista Valerio Agnoli, testimonial della campagna regionale "Ciociaria, aria di emozioni"

Fino al 12 maggio il Lazio sarà presente alla Bit ditigal edition 2021, la prima Borsa internazionale del turismo in versione online, per promuovere anche la Ciociaria. Con Tuscia (Viterbo), Sabina (Rieti), Roma e Castelli Romani, Litorale Pontino e Isola Ponziane (Latina).

Nello stand virtuale della Fiera di Milano, all’interno di Expo Plaza, video, foto, testi e pubblicazioni guideranno gli operatori trade e i viaggiatori alla scoperta della provincia di Frosinone e degli altri territori laziali. In bella mostra prodotti e storie sulle eccellenze e peculiarità per presentare le bellezze artistiche, culturali e ambientali, la varietà dei prodotti enogastronomici, le feste e le tradizioni popolari oltre a tutte le novità per l’imminente stagione estiva.

VIDEO | 'Ciociaria, aria di emozioni': le tappe del ciclista-testimonial Valerio Agnoli 

L’assessora Corrado: “Le imprese turistiche avranno un ruolo fondamentale”

Il Lazio, inoltre, è presente con 88 operatori turistici. “Le imprese turistiche – evidenzia l’assessora regionale al Turismo Valentina Corrado – avranno un ruolo fondamentale non solo per la commercializzeranno dell’offerta del Lazio, ma anche di promozione della Regione nel suo complesso e in particolare dei diversi territori”.

“Ciascuno degli operatori, infatti - spiega - sta organizzando la propria agenda appuntamenti per il “b2b” con professionisti del settore, sia italiani che stranieri e preparando i materiali per promuovere l’offerta turistica del territorio nel quale opera abitualmente e prevalentemente”. 

“La pandemia - conclude - ha piegato il settore turistico e stiamo investendo energie e risorse per farlo ripartire, lavorando senza sosta ad una nuova programmazione che ampli l’offerta su mercati nazionali e internazionali. Abbiamo una ricchezza enorme data la varietà del nostro territorio, da promuovere e far conoscere su nuovi mercati, diversificando, destagionalizzando e avvicinando la domanda all’offerta. Il Lazio si può visitare in ogni momento dell’anno ed è una meta sicura”. 

Ciociaria: Arpino, Collepardo, Pozzo d’Antullo, Monti Ernici, Val di Comino e non solo

Andando verso il basso Lazio,  come sottolineano dalla Pisana, “nuovi itinerari guidano il viaggiatore alla scoperta della Ciociaria, attraverso i suoi più bei borghi Bandiera Arancione, il marchio di qualità che il Touring club Italia riserva alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per l’eccellenza dell’offerta e l’accoglienza di qualità, in particolare Arpino, città di Cicerone, (famosa per le mura ciclopiche e l’arco a sesto acuto nella Civitavecchia), Collepardo per le grotte carsiche, il pozzo d’Antullo, un unicum nel Lazio e le erbe dei Monti Ernici e San Donato Val di Comino, punta estrema del versante laziale del Parco nazionale di Abbruzzo, Lazio e Molise”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Borsa internazionale del turismo viene promossa anche la Ciociaria

FrosinoneToday è in caricamento