menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colle San Magno, il sindaco Antonio D'Adamo si dimette

Il primo cittadino in un lungo post sui social spiega le motivazioni che lo hanno portato a rinunciare al mandato. L'opposizione: "Finalmente ha ascoltato i nostri consigli ma crediamo sia una strategia"

Il sindaco di Colle San Magno Antonio D'Adamo, ha rassegnato le dimissioni. In un lungo post pubblicato sulla sua pagina social spiega le motivazioni ma la replica dell'opposizione non si è fatta attendere

Il post

"Ho rassegnato le dimissioni da Sindaco affinché si possano svolgere in primavera le elezioni e quindi far permanere lo stato di Commissariamento il più breve tempo possibile. Siamo arrivati alla fine di questa bellissima avventura. Sono stati 7 anni di intenso lavoro, di impegno giornaliero, faticosi ma pieni di soddisfazioni. Lascio con la consapevolezza di non essere stato il più bravo (non so se ce ne sono) ma con la certezza di aver agito sempre secondo coscienza e per il bene dei cittadini di Colle San Magno. Vado via con la soddisfazione di chi ha contribuito alla crescita morale e civile del nostro paese. Ho trascorso questi anni con impegno e responsabilità. Non è stata per me una fatica perché ho fatto tutto con il piacere di farlo. Ho cercato di essere sempre presente e sentire tutti in qualsiasi ora del giorno. Lascio un paese sano nelle finanze e proiettato al futuro. Se sono stato onorato di rivestire questo incarico lo devo in primis ai cittadini di Colle San Magno che mi hanno espresso la fiducia con il loro voto nel 2014 e nel 2019. A loro va il mio profondo ringraziamento. Un abbraccio affettuoso va ai miei amici consiglieri del passato consiglio comunale e a quelli attuali, e precisamente a Manuela, Angelo, Antonio Di Murro e a Mario Di Adamo (eletto e poi dimessosi). Un particolare ringraziamento al mio amico Antonio Di Nota, che grazie al suo ininterrotto impegno per la vita politica di Colle San Magno, mi ha “spinto” nel 2014 a assumere questo glorioso incarico. Ringrazio di cuore gli impiegati comunali Tonino, Maria, Marica, Paolo, Paolo, Luigi e poi Augusto e Lucia che sono in pensione. Non per retorica, ma hanno sempre svolto pienamente il loro incarico di impiegati pubblici nel miglior modo possibile. Non nego un velo di amarezza per come si sono svolte le ultime vicende, ma lascio con la serenità di chi sa di essersi comportato sempre con lealtà e schiettezza. Il nostro Paese è un Grande Paese e ha bisogno della collaborazione di tutti per andare avanti. Non farò mai mancare il mio aiuto a chi si impegna per un futuro di sviluppo e di benessere per Colle San Magno. Grazie".

L'opposizione

"Finalmente ha dato ascolto ai nostri consigli ma vista l'assenza dei consiglieri di maggioranza in consiglio comunale per approvare la surroga noi crediamo che il sindaco sia stato abbandonato da tutti - spiegano dall'opposizione -. Non crediamo alle reali dimissioni del sindaco ma solo ad una tecnica per prendere tempo e per magari far arrivare a governare la nostra amministrazione da un commissario prefettizio. Per questo motivo abbiamo chiesto al Prefetto di far convocare il consiglio comunale entro venti giorni. Questo per consentire la surroga al consigliere di minoranza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento