menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, parte l’acquisto dei 300 mila test sierologici per operatori sanitari e forze dell’ordine

"È la più grande indagine epidemiologica che verrà svolta nel nostro Paese”, attesta l’Assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato anche all'attenzione della popolazione della provincia di Frosinone, in primis dei suoi 'eroi' in prima linea

La Giunta Zingaretti, su proposta dell’Assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, ha approvato la delibera con cui si dà il via all’acquisto dei preannunciati 300.000 test sierologici a cui saranno sottoposti gli operatori sanitari e gli agenti delle forze dell’ordine su base volontaria. Anche, ovviamente, in provincia di Frosinone. “Questi test non danno alcuna patente di immunità ma servono a verificare come è circolato il virus in determinati contesti - ribadiscono dalla Pisana - In caso di riscontro di positività sierologica alle IgG (immunoglobuline G) si dovrà eseguire il tampone naso-faringeo, in caso di positività il soggetto deve esser posto in isolamento, con segnalazione al medico curante”.

L'annuncio di D'Amato: "A breve 300 mila test sierologici
I test sierologici ‘fai-da-te’ non garantiscono alcun patentino d’immunità

Dall'Assessore regionale alla Sanità

"Sono in corso le procedure di evidenza pubblica per l’acquisto dei 300mila kit diagnostici - commenta il proponente D’Amato - È la più grande indagine epidemiologica che verrà svolta nel nostro Paese. I campioni saranno tutti informatizzati e conservati presso la Bio-banca dell’Istituto nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. Una volta espletate le procedure di gara si partirà con i test a tutti gli operatori del Servizio sanitario e agli operatori della nostra regione delle Forze dell’Ordine che hanno aderito a questa indagine epidemiologica (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia Penitenziaria, Esercito ‘Strade Sicure’, Guardia di Finanza e Guardia Costiera). Proprio oggi - conclude - si è tenuta con i responsabili delle Forze dell’Ordine una riunione operativa per disciplinare le modalità di prelievo, invio e processamento dei campioni”. Inoltre, come già preannunciato dal Vicegovernatore del Lazio Daniele Leodori, l'indagine epidemiologica riguarderà prossimamente anche i vigili urbani e, come richiesto dal Presidente dell'UPI Lazio e della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, anche la Polizia provinciale.

Anche i vigili urbani saranno sottoposti ai test sierologici
Pompeo: "Test sierologici anche su agenti di Polizia provinciale"

Ulteriori delucidazioni su tempi e costi

“Saranno con successivo provvedimento della Direzione regionale Salute - spiegano altresì dalla Regione Lazio - adottati i format da utilizzare per l’informativa e l’adesione del lavoratore sottoposto ad indagine, l’approvazione dell’elenco dei laboratori di analisi autorizzati in grado di effettuare test sierologici per l’identificazione di anticorpi diretti verso il virus Sars-Cov-2. La delibera – concludono - riporta anche i valori indicativi dei test sierologici relativi al nomenclatore regionale che sono: per il prelievo di sangue venoso 2,58 euro, per il prelievo a domicilio di sangue venoso 14 euro, per quanto riguarda il test sierologico la ricerca di anticorpi da siero in Elisa/Clia 12,65 euro, ovvero per la ricerca di anticorpi con metodo capillare in immunofluorescenza 15,07 euro”.

Verso la Fase 2: indagine epidemiologica e campagna antinfluenzale
Verso la Fase 2: il Sars-Cov-2 muta ancora ed è più rapido e contagioso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento