Coronavirus, i commercianti di Cassino non pagheranno le tasse comunali nel 2020

La città diventa 'tax free' come proposto dai consiglieri di opposizione. Il punto dall'ordine del giorno votato all'unanimità durante l'assise civica di oggi

Cassino sarà una città 'tax free 2020' per aiutare operatori economici (commercianti, artigiani, imprenditori, liberi professionisti) a superare le difficoltà provocate dell'emergenza sanitaria Covid 19. Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità la proposta avanzata da tutti i consiglieri di opposizione. Si avrà quindi la sospensione dei tributi locali per tutti i soggetti che hanno subito danni economici a causa del Covid 19 per l’anno 2020, con relativa copertura di un finanziamento straordinario da parte dello Stato per il corrente anno.

La proposta

L'ordine del giorno proposto dai consiglieri Comunali Giuseppe Golini Petrarcone, Massimiliano Mignanelli, Michelina Bevilacqua, Salvatore Fontana, Mario Abbruzzese Renato De Santis, Francesco Evangelista, Francesca Calvani e Luca Fardelli ha trovato consenso anche negli esponenti della maggioranza. Nel punto all'ordine del giorno discusso in consiglio comunale veniva richiesto un intervento deciso e mirato da parte del Comune di Cassino per sostenere il tessuto produttivo in difficoltà, perché tale azione è ritenuta indispensabile per la sopravvivenza di molte realtà imprenditoriali che insistono sul territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il documento

"Fondamentale agire con celerità al fine di non danneggiare ulteriormente il comparto produttivo ed economico (commercio, l’artigianato, l’imprenditoria, liberi professionisti) - hanno precisato i proponenti - che con il passare del tempo potrebbero subire ulteriori e ingenti danni. Considerato che i comuni italiani – prosegue il documento – non sono dotati di autonomia impositiva decentrata da parte dello Stato, e che il comune di Cassino ha subito la dichiarazione di dissesto, il consiglio comunale fa voti al Presidente del Consiglio dei Ministri e al governo per la sospensione dei tributi locali per tutti i soggetti sopra elencati che hanno subito danni economici a causa del Covid 19 per l’anno 2020, con relativa copertura di un finanziamento straordinario da parte dello Stato per il corrente anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 19 e domenica 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento