Attualità

Coronavirus, boom di contatti e code per i tamponi: la Asl potenzia il servizio 'Drive In' di Cassino

Era stato richiesto espressamente in giornata dallo spazientito sindaco Salera. L'Azienda sanitaria, inoltre, fa presente che a breve si cominceranno ad effettuare i test antigenici rapidi in tutte e tre le postazioni della provincia di Frosinone

Il "Drive In" di Cassino

La Asl di Frosinone, tra le sollecitazioni del sindaco di Cassino Enzo Salera, ha potenziato il servizio Drive In per l'effettuazione dei tamponi nella città martire. A partire da domani, sabato 17 ottobre, sarà difatti aperto non soltanto nei giorni dispari bensì dal lunedì al sabato, sempre dalle 9 alle 13. Sono gli stessi giorni e orari utili per quello attivo nel Capoluogo, in via Fanelli (entrata laterale Asl dell'ospedale Spaziani), mentre a Sora la postazione di via S. Marciano, presso il nosocomio S.S. Trinità, resta disponibile nei giorni pari (martedì, giovedì e sabato).

In quanto ai quattro centri per i tamponi pediatrici, attivati presso le Case della Salute di Ceccano, Pontercorvo e Atina e nel presidio ospedaliero di Anagni per bambini e ragazzi fino a 13 anni, è stato già ampliato l'orario di apertura: non dalle 11 bensì dalle 9 alle 13. 

L'Azienda sanitaria locale, in questo modo, intende "accogliere al meglio l'iperafflusso che si registra nella nostra provincia, come in tutta la Regione, per la nuova ondata di casi positivi - dichiara la direttrice generale facente funzioni Patrizia Magrini - in gran parte fortunatamente asintomatici e isolati a domicilio, ma che danno origine a un gran numero di contatti da valutare con tampone per rintracciare altri casi e contenere la diffusione del contagio".  

In arrivo i test rapidi antigenici

Dalla direzione della Asl, inoltre, avvisano che "a breve saranno attivi presso i medesimi drive i test antigenici rapidi, che consentono di avere in circa 20 minuti la risposta di negatività al tampone, con referto immediato, ovvero, in caso di test rapido positivo, sarà effettuato seduta stante il tampone molecolare di conferma, con successiva risposta reperibile sul sito, cui ciascuno può accedere con propria password comunicata via sms, non appena il Laboratorio l’ha processato (1-2 giorni successivi)".

Lo sfogo del sindaco di Cassinio

Enzo Salera aveva detto “basta” in giornata al traffico causato lungo via Casilina dal Drive In situato di fronte al vecchio ospedale della città martire. Dallo scorso 2 ottobre aveva già sollecitato la Asl di Frosinone a potenziare il servizio per la diagnosi del Coronavirus. Ora, per via del notevole incremento dei cittadini sottoposti a tampone, la situazione è degenerata.  

Ecco perché Salera, a fronte delle super code, ha poi chiesto di raddoppiare il personale sanitario e di estendere il servizio a tutti i giorni feriali. Finora, infatti, il Drive In di Cassino è aperto di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 a ridosso del distretto ex Inam  

“Sappiamo bene che le code per fare i tamponi sono lunghissime in tutta Italia - ha dichiara il primo cittadino cassinate - ma quello che è successo negli ultimi giorni, ed in particolare stamattina, a Cassino ha dell'incredibile”.  

“Non possiamo più permetterci situazioni come quelle che abbiamo vissuto in questi giorni con bambini, adulti ed anziani imprigionati nelle proprie macchine per ore ed ore - ha lamentato lo stesso Salera in conclusione - Non possiamo permetterci che un intero quadrante della città sia bloccato, come avvenuto stamattina”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, boom di contatti e code per i tamponi: la Asl potenzia il servizio 'Drive In' di Cassino

FrosinoneToday è in caricamento