Emergenza Coronavirus, bando ‘Restart imprese’: 2.650.000 euro a fondo perduto dalla Camera di Commercio di Frosinone

Tra il plauso di Coldiretti, intanto, pubblicati gli avvisi per la copertura di interessi e oneri dei finanziamenti richiesti da micro, piccoli e medi imprenditori, e per richiedere quanto messo a disposizione per l'acquisto di dispositivi di protezione

I primi due avvisi del bando “Restart imprese” da 2.650.000 euro, con cui la Camera di Commercio di Frosinone sostiene micro, piccoli e medi imprenditori durante l’emergenza Coronavirus, sono stati pubblicati assieme alla relativa modulistica sui siti della Cciaa e della sua Azienda Speciale Aspiin. In arrivo, innanzitutto, 500.000 euro in contributi a fondo perduto per l’abbattimento del 100% del costo – fino a un massimo di 1.500 euro per ogni azienda – per interessi e oneri accessori dei finanziamenti “finalizzati a favorire - evidenzia la Cciaa provinciale, presieduta da Marcello Pigliacelli - gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale in una fase economica di estrema criticità”. Per avere tutte le delucidazioni del caso, lunedì 11 maggio alle 10:30 sarà online un seminario interattivo a cui accedere utilizzando il nickname "Vogliamo-ricominciare". 

Camera di Commercio - Bando "Restart imprese - Interessi e oneri finanziamenti"
Modulo - Bando "Restart imprese - Interessi e oneri finanziamenti"

Camera di Commercio - Bando "Restart imprese" - Dispositivi di protezione"
Modulistica - Bando "Restart Imprese - Dispositivi di protezione"

Articolo aggiornato alle 15:00

Fondo per interessi e oneri: beneficiari, spese ammesse a contributo e periodo di presentazione delle domande

Possono usufruire delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese, di cui all’allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014, che al momento della domanda e fino all’erogazione del contributo abbiano sede legale o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Frosinone. Il sostegno economico, erogato in un’unica soluzione, coprirà fino a 1.500 euro degli interessi e degli oneri accessori degli interi finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari iscritti all’Albo Unico, di cui all’art. 106 del TUB, con contratti stipulati a partire dal 31 gennaio 2020. Le istanze potranno essere presentate dalle 10:00 di mercoledì 13 maggio alle 24:00 di martedì 30 giugno. “Il contributo verrà erogato in tempi brevissimi - sottolineano dalla Camera di Commercio di Frosinone – e con tre semplici step: presentazione della domanda, concessione del contributo ed erogazione del contributo”.  

Fondo per dispositivi di protezione aziendale e individuale

Nel frattempo, però, è stato già lanciato "Restart imprese - DPI", che prevede anch'esso contributi a fondo perduto ma per l’acquisto di dispositivi di protezione aziendale ed individuale – DPI. La relativa dotazione finanziaria è pari a 1.000.000 euro e ogni azienda può richiedere fino a un importo massimo di 500 euro a copertura di spese già sostenute. Prossimamente, infine, verranno pubblicati i bandi riguardanti 500.000 euro per i test sierologici, 400.000 euro per le attività del settore Turismo e 250.000 euro per i generi alimentari prodotti dalle aziende territoriali.

Il plauso di Picchi (Coldiretti Frosinone) alla Cciaa

"In questa fase emergenziale lo stanziamento deliberato dalla Cciaa di Frosinone rappresenta una risposta importante in termini di attenzione e sensibilità - così il Direttore provinciale di Coldiretti Carlo Picchi - Si tratta di un gesto concreto volto a risollevare il tessuto economico, imprenditoriale e sociale del nostro territorio e Coldiretti Frosinone da sempre al fianco delle imprese e delle persone , non può che segnalare positivamente una un’ iniziativa di tale portata".

"Siamo orgogliosi - aggiunge lo stesso Picchi - a nome nostro e di tutte le imprese che con orgoglio rappresentiamo , in particolare dei 250 mila euro stanziati dalla CCIAA per l’acquisto di generi alimentari prodotti da aziende rigorosamente locali e del bando di 400mila euro di contributi a fondo perduto in favore degli operatori turistici , uno dei settori più gravemente colpiti dall’emergenza coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello che stiamo vivendo - dice in conclusione - è un momento che proprio per le difficoltà che porta con sé deve vederci lavorare tutti insieme nella convinzione che lo sforzo congiunto di enti ed organismi preposti , ognuno nel rispetto delle proprie prerogative , possa lenire gli effetti della crisi in atto e contribuire all’obiettivo comune di ripartire e farlo proprio ponendo il focus sul nostro territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento