menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Ciociaria, altri 35 positivi di cui 13 nella sola Cassino

Lieve flessione rispetto alla giornata di sabato. Allo Spaziani attivati ulteriori 12 posti nel reparto di malattie infettive. Nella Asl Rm5 da lunedì 12 attivo il drive per tamponi a Labico

Numeri dei contagi da covid-19 ancora in crescita nella provincia di Frosinone anche se in lieve flessione rispetto ai 42 della giornata di Sabato. I casi riportati nel consueto bollettino dell’assessorato alla sanità della Regione Lazio sono 35 nelle ultime 24 ore su un totale di 371 casi nel lazio, 4 i decessi e 30 i guariti con quasi 13 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano. 

Il dettaglio dei casi in provincia di Frosinone

La città con l’aumento maggiore è Cassino dove si segnalano 13 casi. A Frosinone sono tre, escluso il consigliere Calicchia che si trova ricoverato allo Spaziani già da diversi giorni. Ad Alatri, Pignataro Interamna e Pontecorvo si segnalano due casi mentre sono fermi a quota uno i comuni di San Giorgio a Liri, Villa Santa Lucia, Anagni, Ceccano, Ferentino, Guarcino, Castrocielo, Coreno Ausonio, Piedimonte San germano. In totale sono 28 i positivi curati in ospedale nel reparto Covid di Frosinone.

La polemica politica sull’ospedale di Frosinone

“La ASL di Frosinone ha comunicato l’attivazione di ulteriori 12 posti letto di Malattie Infettive all’ospedale Fabrizio Spaziani del capoluogo e l’accoppiamento Chirurgia-Urologia con 24 posti letto. Inizia quindi la ritrasformazione dell'ospedale di Frosinone in  covid-19, con l’accorpamento, ossia la riduzione dei reparti, e la sospensione della accettazione dei malati chirurgici salvo le emergenze; tradotto: l'ordinaria amministrazione viene letteralmente interrotta.

Bene prepararsi – si legge in una nota del consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega) - ad una possibile seconda ondata del virus ma non si perdano di vista le altre malattie, che continuano ad esistere ed a mietere morti. Non si può sacrificare in nome del covid-19 l’offerta sanitaria per le cure ordinarie. Non esistono malati di serie A ed altri di serie B. La ASL di Frosinone come intende mantenere inalterati gli standard qualitativi delle cure erogate?”

I numeri del contagio da coronavirus del Lazio di domenica 11 ottobre

“Nel Lazio per il secondo giorno consecutivo dati in leggera flessione ma non bisogna abbassare la guardia, occorre essere rigorosi nei comportamenti. I drive-in migliorano le prestazioni grazie anche al potenziamento della rete. Da domani nuovi drive su prenotazione della Asl Roma 1 presso il Cristo Re (pedonale) e IDI. Sempre da domani Tarquinia, Ladispoli, Gaeta, Labico e Monterotondo Scalo. Martedì quello di Albano e mercoledì Civita Castellana.

Si sta approntando anche una linea dedicata ai più fragili che avranno un fast track previa prenotazione. A regime grazie anche alla possibilità di fare il tampone rapido anche dai medici di famiglia che manifesteranno interesse, la rete di sorveglianza risulterà fortemente potenziata. Accanto ai 65 laboratori privati autorizzati che possono fare i tamponi a risposta rapida.

Nella Asl Roma 1 sono 54 i casi nelle ultime 24h e si tratta di venticinque casi con link familiare o contatto di un caso già noto e un caso di rientro dalla Spagna. Si registrano due decessi di 86 e 91 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 90 i casi nelle ultime 24h e si tratta di venti casi con link familiare o contatto di un caso già noto e cinque i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Quattro i casi con link al cluster della RSA Villa Tuscolana dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registra un decesso di 81 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 22 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciotto contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 38 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventisei contatti di casi già noti e isolati e tre i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Due i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 29 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 30 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciotto contatti di casi già noti e isolati, quattro i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Si registra un decesso di 99 anni.

Nelle province si registrano 108 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono venticinque i casi e di questi un caso è di rientro dalla Romania, e quattordici sono i casi con link familiare o contatto di caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano trentacinque casi e si tratta di ventotto contatti di casi già noti e isolati e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Viterbo si registrano quarantuno i casi e si tratta di ventinove contatti di casi già noti e isolati e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Rieti si registrano sette nuovi casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento