Attualità

Coronavirus, ancora troppi morti in Ciociaria: tutti i dati della settimana appena trascorsa

In provincia di Frosinone 25 decessi tra il 5 e l'11 aprile. 4 a Veroli e 3 nel Capoluogo e a Ceprano. Su 11118 tamponi, i guariti (1137) sono quasi il doppio dei positivi (675). Preoccupano Cassino e, soprattutto, le piccole Santopadre e Strangolagalli

In provincia di Frosinone, come del resto a livello nazionale, si registrano ancora troppi decessi con Covid. Nella scorsa settimana, quella che va da lunedì 5 a domenica 10 aprile 2021, sono state 25 le vittime: quattro in meno di quella precedente, ma pur sempre eccessivi. Il tutto in fase di ritorno dalla zona rossa, durata fino al lunedì di Pasquetta in tutta Italia, alla zona arancione che ha colorato di nuovo il Lazio.

A fronte di 11.118 tamponi effettuati (- rispetto ai sette giorni antecedenti), in compenso, i 1.137 guariti sono quasi il doppio dei 675 neo positivi. In rapporto ai rispettivi abitanti, però, preoccupano il numero dei nuovi casi di Cassino (89) e, tra i piccoli comuni, di Santopadre (5), Strangolagalli (23) e Castro dei Volsci (19).

La città martire, preda di focolai familiari, è appena ad un passo dalla sua soglia limite: 90 su 36.201 residenti, in proporzione alla “barriera” dei 250 contagi ogni 100 mila abitanti da non oltrepassare. Santopadre ha centrato il quintuplo dell’unico caso che dovrebbe registrare a fronte di appena 309 abitanti. A Strangolagalli, invece, non si dovrebbe andare al di là di quota 6 (su 2.344): 23 contagi, quindi, sono quasi il quadruplo. In quanto a Castro, se ne sono infettati 19 invece di 12 su 4.606 abitanti. 

Covid, è morto l'avvocato Enrico Marra, per mesi ha lottato eroicamente contro il 'mostro'

Settimana 5-11 aprile: 25 decessi. 4 a Veroli. Frosinone e Ceprano a quota 3

Il maggior numero di morti nella martoriata Veroli: 4. Sono scomparsi una 55enne, una 74enne, un 76enne e una 86enne. Sia nel Capoluogo che a Ceprano i deceduti sono stati 3: nel primo caso un 63enne, una 71enne e una 79enne; nell’altro, un 66enne, un 78enne e un 80enne. 2, invece, ad Alatri (un 74enne e una 78enne) ma anche a Monte San Giovanni Campano (un 58enne e una 88enne). 

In ordine di scomparsa, poi, un 66enne di Isola del Liri, una 85enne di Coreno Ausonio, un 68enne di Boville Ernica, una 94enne di Ferentino, un 50enne di Villa Santo Stefano – il più giovane, affetto da leucemia – nonché un 85enne di Arpino, un 74enne di Colfelice, una 69enne di Vallecorsa, un 88enne di Fiuggi e un 92enne di Cassino.         

Settimana 5-11 aprile: 675 nuovi casi, di cui 89 a Cassino e 60 nel Capoluogo

Negli ultimi sette giorni, a parte il boom di Cassino (89), Strangolagalli (23), Castro (19) e Santopadre (5), Frosinone ha fatto registrare 60 nuovi contagi: 52 in meno della sua soglia d’allarme (112 su 44.831 abitanti). A seguire Ceccano (42 invece di 56 su 22.494), Alatri (35 invece di 69 su 27.651), Veroli (30 invece di 49 su 19.743), Sora (29 invece di 64 su 25.618) e Ferentino (24 invece di 50 su 20.037).

E poi ancora Monte San Giovanni Campano (19 invece di 31 su 12.388), Ceprano (14 invece di 21 su 8.453), Boville Ernica (13 invece di 21 su 8.457), Arpino (12 invece di 17 su 6.943), Anagni (12 invece di 53 su 21.071), Fiuggi (11 invece di 26 su 10.342), Paliano (10 invece di 20 su 8.021) e Piglio (10 invece di 11 su 4.468).

Hanno oltrepassato, centrato o rasentato la propria soglia limite, infine, Villa Santa Lucia (9 invece di 6 su 2.538), Sant’Elia Fiumerapido (15 invece di 14 su 5.847), Villa Santo Stefano (5 invece di 4 su 1.691), Belmonte Castello (3 invece di 2 su 694), Rocca d’Arce (3 invece di 2 su 931), Morolo (il massimo di 8 su 3.214), Alvito (il massimo di 6 su 2.558), Sant’Andrea del Garigliano (il massimo di 3 su 1.387), Gallinaro (il massimo di 3 su 1.276) e Piglio (10 invece di 11 su 4.468). 

Il Distretto A (Anagni-Alatri) dopo la zona rossa: -80 casi

Acuto (2 nuovi casi su 1.871 abitanti), Alatri (35 su 27.651), Anagni (12 su 21.071), Collepardo (0 su 912), Filettino (0 su 505), Fiuggi (11 su 10.342), Guarcino (0 su 1.517), Paliano (10 su 8.021), Piglio (10 su 4.468), Serrone (1 su 2.969), Sgurgola (4 su 2.454), Torre Cajetani (3 su 1.349), Trevi nel Lazio (3 su 1.783), Trivigliano (3 su 1.621) e Vico nel Lazio (2 su 2.131). In totale 96 neo positivi su 88.665 abitanti, ovvero 80 in meno rispetto alla settimana precedente (176) e al di sotto della sua quota limite (222).

Il Distretto B (Frusinate) dopo la zona rossa: -48 casi

Amaseno (9 nuovi casi su 4.252 abitanti), Arnara (2 su 2.254), Boville Ernica (13 su 8.457), Castro dei Volsci (19 su 4.606), Ceccano (42 su 22.494), Ceprano (14 su 8.453), Falvaterra (1 su 536), Ferentino (24 su 20.037), Frosinone (60 su 44.831), Fumone (0 su 2.043), Giuliano di Roma (2 su 2.411), Morolo (8 su 3.214), Pastena (0 su 1.333), Patrica (6 su 3.112), Pofi (1 su 4.002), Ripi (8 su 5.082), San Giovanni Incarico (0 su 3.199), Strangolagalli (23 su 2.344), Supino (6 su 4.760), Torrice (0 su 4.745), Vallecorsa (4 su 2.521), Veroli (30 su 19.743) e Villa Santo Stefano (5 su 1.691). In totale 277 neo positivi su 176.120 abitanti, ovvero 48 in meno rispetto alla settimana precedente (325) e al di sotto della sua quota limite (440).

Il Distretto C (Sorano) dopo la zona rossa: -49 casi

Alvito (6 nuovi casi su 2.558 abitanti), Arce (2 su 5.492), Arpino (12 su 6.943), Atina (1 su 4.191), Belmonte Castello (3 su 694), Broccostella (1 su 2.725), Campoli Appennino (2 su 1.649), Casalattico (0 su 504), Casalvieri (0 su 2.523), Castelliri (5 su 3.306), Colfelice (0 su 1.830), Fontana Liri (1 su 2.793), Fontechiari (0 su 1.276), Gallinaro (3 su 1.230), Isola del Liri (10 su 11.116), Monte San Giovanni Campano (19 su 12.388), Pescosolido (2 su 1.475), Picinisco (1 su 1.122), Posta Fibreno (0 su 1.088), Rocca d’Arce (3 su 931), San Biagio Saracinisco (0 su 309), San Donato Val di Comino (2 su 1.964), Santopadre (5 su 1.269), Settefrati (1 su 709), Sora (29 su 25.618), Vicalvi (0 su 733) e Villa Latina (3 su 1.184). In totale 111 neo positivi su 97.620 abitanti, ovvero 49 in meno rispetto alla settimana precedente (160) e al di sotto della quota limite (240).   

Il Distretto D (Cassinate) dopo la zona rossa: -20 casi

Acquafondata (0 su 264), Aquino (10 su 5.062), Ausonia (4 su 2.503), Cassino (89 su 36.201), Castelnuovo Parano (0 su 865), Castrocielo (0 su 3.874), Cervaro (13 su 7.897), Colle San Magno (0 su 656), Coreno Ausonio (2 su 1.568), Esperia (2 su 3.801), Pico (2 su 2.766), Piedimonte San Germano (8 su 6.305), Pignataro Interamna (5 su 2.465), Pontecorvo (9 su 12.588), Roccasecca (1 su 7.213), San Giorgio a Liri (1 su 3.057), San Vittore del Lazio (3 su 2.476), Sant'Ambrogio sul Garigliano (0 su 921), Sant'Andrea del Garigliano (3 su 1.387), Sant'Apollinare (2 su 1.850), Sant'Elia Fiumerapido (14 su 5.847), Terelle (0 su 325), Vallemaio (0 su 906), Vallerotonda (0 su 1.457), Villa Santa Lucia (9 su 2.538) e Viticuso (0 su 305). In totale 177 neo positivi su 115.097, ovvero 20 in meno rispetto alla settimana precedente (197) e al di sotto della quota limite (288). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ancora troppi morti in Ciociaria: tutti i dati della settimana appena trascorsa

FrosinoneToday è in caricamento