Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

Per l'Ufficio territoriale del Governo, i casi totali sono 454, non 430 come riportato sinora dai bollettini regionali. L'Istituto Superiore di Sanità, però, ne ha validati 329. Alatri, dopo gli ultimi aggiornamenti, supera Sora per numero di positivi

Il totale dei contagiati dal Coronavirus nella provincia di Frosinone alle 16 di oggi, primo aprile, è pari a 454, non a 430 come riportato sino all'odierno pomeriggio tramite i bollettini della task force regionale per il Covid-19. L'Istituto Superiore di Sanità, però, ne ha validati per ora 329. Non è più Sora, inoltre, ad avere più contagiati di tutti, con i suoi 31 positivi, perché Alatri non ne ha 20 bensì 32. Per non parlare di Cassino, a quota 25 e non 17 come si sapeva fino a qualche ora fa.

I report dettagliati inviati dalla Prefettura di Frosinone a tutti i Sindaci del territorio contengono "dati - precisano dall'Ufficio territoriale del Governo - di migliore qualità", visto che si ci è resi conto da giorni che "frequentemente - hanno già spiegato dalla stessa Prefettura ma vale la pena ribadirlo - le prime indicazioni pervenute sono imprecise e necessitano di perfezionamenti". Questo per via di errori di trasmissione, dichiarazioni confuse, residenze e domicili non coincidenti, carente toponomastica comunale, ricoveri fuori provincia, omoninie e molto altro ancora. Sul territorio provinciale, stando ai dati certi della Prefettura (nel grafico in basso), i decessi sono così 25 (non 21), le guarigioni 32 (non 28) e i ricoverati 249 (di cui 8 in Terapia Intensiva), mentre in isolamento domiciliare e in quarantena sono stati posti, rispettivamente, 132 e 1.127 conterranei. Altri 16 casi, infine, (Aggiornamento ore 17:30) sono in corso di verifica per via del cambio di residenza o dell'ospedalizzazione

Dati aggiornati all'01/04/2020, ore 16 (Fonte: Prefettura di Frosinone)-2

Dal Comune di Alatri

“In base ai dati pervenuti, tra la serata di ieri e questa mattina, per cui debbo ringraziare S.E. il Prefetto ed il Direttore Generale della Asl - ha aggiornato il Sindaco Giuseppe Morini, parlando anche di numerose persone in quarantena - abbiamo un aggiornamento al 31 di marzo compreso. Attualmente nel nostro comune abbiamo 32 casi di positività accertata, di cui un decesso, 14 ricoverati nei vari nosocomi regionali, mentre 2 stanno svolgendo la loro quarantena in un domicilio fuori dal nostro Comune e 15 sono in isolamento presso il loro domicilio".

"Delle persone sottoposte ad isolamento preventivo, per le varie motivazioni previste dai protocolli sanitari, 41 sono già uscite dalla quarantena e 33 dovranno stare ancora in regime di isolamento per qualche giorno. Vedendo come i casi si dislocano sul territorio, emerge che nel Comune di Alatri non ci sono focolai in atto e che la diffusione del contagio, si può ricondurre, in massima parte, a contatti di convivenza familiare, pertanto va ricordato che, in questi casi, è ancora più importante l’osservanza delle regole di sicurezza, anche tra persone della stessa famiglia”. (Aggiornamento 19:30)

Dal Comune di Cassino

“Ho avuto l’aggiornamento, da parte della Prefettura di Frosinone, dell’elenco completo dei cittadini di Cassino che sono risultati positivi - ha riportato il Sindaco Enzo Salera nel suo consueto video-intervento giornaliero - È composto da 24 nominativi, ai quali si aggiunge il nominativo di un operatore sanitario del Santa Scolastica che non era stato aggiunto. Complessivamente quindi, dall’inizio dell’emergenza, abbiamo avuto nella città di Cassino 25 casi. Di questi 6 sono operatori sanitari e 9, quindi oltre un terzo, sono in convalescenza domiciliare, cioè non hanno avuto bisogno nemmeno di cure ospedaliere”.

Dai Comuni di Sora e Ceccano

Tra gli ormai 454 casi totali di positività al Coronavirus in provincia di Frosinone, accertati nella giornata di oggi dalla Prefettura, gli ultimi della lista sono i 3 nuovi infetti di Sora (ormai a quota 31) e quelli che portano Ceccano a quota 10. Nel primo caso, si tratta di tre donne di 56, 76 e 83 anni, come riportato dal Sindaco sorano Roberto De Donatis nel corso della sua consueta diretta social, durante la quale ha aggiornato i cittadini sugli ultimi dati forniti dall'Ufficio territoriale del Governo. A seguire "si rappresenta - ha riferito il Commissario Straordinario Giuseppe Ranieri - che la Prefettura di Frosinone ha comunicato che risultano altri 7 cittadini residenti nel Comune di Ceccano contagiati". Tra questi, dunque, anche la commerciante autodichiaratasi positiva lo scorso 28 marzo per smentire voci infondate sul suo conto. In precedenza, lo stesso Commissario Prefettizio aveva reso noti i primi tre casi ceccanesi in un video-intervento. (Aggiornamento ore 16:00)

Il bollettino regionale del primo aprile

Dall'Assessorato regionale alla Sanità, nel frattempo, parlano di 18 nuovi casi positivi che porterebbero il "suo" totale a 430, ma viste le frequenti imprecisioni nelle prime indicazioni è ormai assodato che convenga attenersi direttamente ai dati certi forniti dall'Ufficio del Prefetto Ignazio Portelli. Nel bollettino quotidiano di "Salute Lazio", purtroppo, si conferma poi il già appreso decesso della 76enne di Ausonia. A ruota altre due notizie già di pubblico dominio: la Direttrice Sanitaria della Asl Patrizia Magrini è stata contagiata dal Covid-19, mentre il Dott. Stefano Lorusso, Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria, è risultato negativo al test. (Aggiornamento ore 16:00)

31 marzo: bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio per le vittime, prima dell'ennesimo decesso (Aggiornamento ore 8:30)

"Un minuto di silenzio a ricordo delle vittime del Covid-19, in onore di tutti gli operatori sanitari, per darci sostegno e guardare con speranza al futuro". Così l'Anci Lazio, l'Associazione a servizio di tutti i Comuni regionali, nel lanciare l'appello a porre le bandiere a mezz'asta e osservare un minuto di silenzio alle 12 di ieri, martedì 31 marzo, per commemorare le oltre 12.000 vittime italiane della Pandemia del Coronavirus. Un appello raccolto dai Sindaci della provincia di Frosinone, purtroppo prima, però, dell'ennesima e improvvisa morte di una conterranea: una 76enne di Ausonia, che era stata ricoverata all'Ospedale Spaziani del Capoluogo assieme a suo marito, anch'egli aggravatosi nel giro di un paio di giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando ai bollettini della task force regionale, pur accompagnati frequentemente da imprecisioni, si tratterebbe del trentatreesimo decesso accertato dentro e fuori dal territorio provinciale. Forte il cordoglio espresso, nel dover dare questa triste notizia, dal Sindaco frattese Benedetto Cardillo, dopo che il "silenzio fuori ordinanza" aveva già riempito di profondo dolore ogni angolo d'Italia. Il tutto mentre si apprende che sono stati contagiati anche molti che stanno combattendo in prima linea contro il nemico invisibile: la Direttrice Sanitaria della Asl Patrizia Magrini  e il Dott. Bruno Macciocchi, Primario di Pneumologia dell'Ospedale Santa Scolastica di Cassino, nonché decine di medici e infermieri in trincea nelle strutture ospedaliere provinciali.

Le tre storie raccontate dal Sindaco di Frosinone

Nel video in basso il Primo Cittadino del Capoluogo Nicola Ottaviani, dopo il minuto di silenzio davanti al Monumento ai Caduti, ha voluto "ricordare tre storie diverse l'una rispetto all'altra, ma che sono collegate da un minimo comun denominatore". Le prime due riguardano le famiglie dei due deceduti di Frosinone, il docente in pensione 63enne Gaetano Corvo e un 70enne scomparso prima di lui, "un nominativo che non è tra quelli che ci sono stati indicati dalle autorità - ha spiegato il Sindaco di Frosinone - ma comunque, grazie a quello che è il profilo del tam tam che sul territorio è presente, abbiamo avuto notizia anche di questo ulteriore lutto". La terza storia, infine, è quella di una donna di 84 anni che vive da sola e ha dato una grande lezione di vita. (Aggiornamento ore 8:30)

19 marzo: tra i positivi anche un deceduto 70enne di Frosinone
25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Copyright 2020 Citynews

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento