Coronavirus in Ciociaria, la giornata delle belle notizie con zero nuovi casi e decessi

Si entra nel migliore dei modi nel mese in cui si dovrà convivere con il virus. Dai dati diffusi dall'assessorato sanità della Regione Lazio oggi la situazione è finalmente ferma

Ancora una giornata molto positiva per quanto riguarda i numeri del contagio da corornavirus in provincia di Frosinone. Oggi, 1 maggio, dai dati diffusi poco fa dalla Regione Lazio non risultano nuovi casi positivi a distanza di una settimana esatta dalla prima storica volta. 0 decessi in Ciociaria. Mentre 26 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. USCA-R al lavoro per indagine epidemiologica nelle RSA e case di riposo del territorio;

In forte calo anche il numero dei contagiati nel resto della Regione Lazio

Oggi registriamo per il terzo giorno consecutivo un dato record per i guariti che sono stati 165 (1.872 totali) nelle ultime 24h il triplo dei nuovi casi positivi che sono stati 56 nelle ultime 24h con un trend per la prima volta sotto a 1%.

In occasione della festa del Primo Maggio voglio rivolgere un grazie a tutti gli operatori sanitari e un abbraccio ideale dallo Spallanzani dove questa mattina mi sono recato in visita. I decessi sono stati 8 nelle ultime 24h” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

La situazione nelle Asl nel Lazio:                        

Asl Roma 1 – 13 nuovi casi positivi. 41 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Le USCA-R a lavoro per indagine epidemiologica;

Asl Roma 2 – 15 nuovi casi positivi. 2 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Con le USCA-R da oggi attivati 2 drive in per indagine epidemiologica. Attivi sul territorio in totale 3 drive in  ;

Asl Roma 3 – 5 nuovi casi positivi. 21 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Con le USCA-R si sta pianificando l’attività di indagine epidemiologica sul territorio;

Asl Roma 4 – Non risultano nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 102 anni. 280 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Con le USCA-R si sta pianificando l’attività di indagine epidemiologica. 3 postazioni di tampone drive in attivi sul territorio;

Asl Roma 5 – 7 nuovi casi positivi. 4 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Continuano i controlli con le USCA-R nelle RSA e case di riposo del territorio;

Asl Roma 6 – 9 nuovi casi positivi. 6 decessi: 1 uomo di 86 anni, 5 donne di 94, 78, 72, 81 e 84 anni. 41 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Ampliati i posti nella RSA Covid pubblica di Genzano con apertura nuovo reparto;

Asl di Latina - 5 nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 78 anni. Le USCA-R al lavoro per indagine epidemiologica nelle RSA e case di riposo del territorio;

Asl di Viterbo - 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 59 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i controlli nelle RSA e case di riposo del territorio. Ripresa operatività dell’Ospedale di Tarquinia;

Asl di Rieti – 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 35 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i controlli nelle RSA e case di riposo del territorio;

Policlinico Umberto I – 2 pazienti sono guariti;

Azienda ospedaliera San Camillo - Operativo il laboratorio per il test COVID H24;

Azienda sanitaria Sant’Andrea - 2 pazienti sono guariti. Non si registrano nuovi casi in accesso al pronto soccorso nelle ultime 72 ore;

Azienda Ospedaliera San Giovanni - Non si registrano nuovi casi in accesso al pronto soccorso negli ultimi 5 giorni. Operativo il laboratorio per il test COVID H24;

Policlinico Gemelli - il 37,7% del personale sanitario è stato sottoposto a sorveglianza sanitaria;

Policlinico Tor Vergata – 8 pazienti sono guariti;

Ares 118 - Operativo al numero verde 800.118.800 il servizio di assistenza psicologica per i cittadini;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù: nella giornata di ieri 69 casi sospetti tutti negativi, dimessi 3 pazienti guariti. Restano ricoverati al Centro Covid di Palidoro, in totale, 10 pazienti: 7 bambini, di cui 2 in terapia intensiva, e 1 familiare Università Campus Bio-Medico – Al Covid Center Campus Biomedico sono 13 i pazienti guariti da inizio emergenza COVID-19.  

(Aggiornemento alle 9 del 1 maggio) Si entra nel mese di maggio con la certezza che il peggio anche in Ciociaria sia passato a distanza di quasi 60 giorni dell’inizio del lockdown. Per peggio si intende il periodo di massima diffusione del Coronavirus anche in provincia di Frosinone dove a ieri il numero dei contagiati è di 566.

Il bollettino del 30 aprile

Fortunatamente da qualche giorno il numero dei nuovi positivi si è quasi completamente azzerato cosi come quello dei nuovi decessi e si può iniziare a guardare con fiducia, almeno dal punto di vista sanitario, alla oramai famosa fase 2 in trepidante attesa per la diffusione dei test sierologici e dell’App immuni.

La dura ripresa dal punto di vista economico

Il problema, pian piano, si sta spostando dal piano sanitario a quello socio-economico con molti commercianti che anche nel frusinate sono stati messi in ginocchio dalla chiusura forzata delle loro attività commerciali per due mesi in cui hanno dovuto continuare a pagare le bollette e gli affitti e che ora sono disperati. La protesta del titolare dell’Osteria Panzini di Frosinone è diventato un caso nazionale ed il titolare è intervenuto anche ai microfoni Rai della trasmissione i Fatti Vostri. In tutte le città si susseguono appelli ed iniziative come flash mob di protesta ma il Questore Biagioli ha diffidato gli organizzatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento