menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Ciociaria: il bollettino del 12 marzo. Ufficiale: tutto il Lazio in zona rossa e Pasqua blindata

In provincia di Frosinone 2 vittime (una 69enne di Cassino e una 87enne di Frosinone) e 275 positivi. Colorazione più restrittiva per la regione dal 15 al 29 marzo. Zingaretti: "Sarà ancora dura". D'Amato: "Scorte di vaccini per una settimana"

Ormai è ufficiale: oltre alla Pasqua blindata in Italia, tutto il Lazio sarà in zona rossa dal 15 al 29 marzo 2021. A confermarlo direttamente il presidente della Regione Nicola Zingaretti: "Saranno importanti comportamenti responsabili - ha detto durante la presentazione del piano vaccinale nazionale a Fiumicino - Da lunedì anche la Regione Lazio sarà chiamata giustamente a rispettare le regole della zona rossa. Sarà quindi ancora dura ma con le armi della campagna vaccinale". A tal proposito, però, l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato ha fatto presente che "restano scorte di vaccini per una settimana".La manager della Asl di Frosinone Pierpaola D'Alessandro, in ogni caso, ha già rassicurato sul fatto che chi ha ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid avrà con certezza anche la seconda. 

++ Articolo aggiornato alle 17.30 ++

Il bollettino della Asl. Nel Lazio Rt a 1.3 e incidenza a 173/100 mila abitanti

Nella già rossa Ciociaria, stando al bollettino Covid diramato oggi venerdì 12 marzo 2021, si registrano intanto 2 decessi (come ieri), 275 nuovi casi (+22) e 165 guariti (+1) a fronte di 2.264 tamponi (-503). Le vittime, stavolta, sono una 69enne di Cassino e una 87enne di Frosinone. Nelle ultime 24 ore il comune con il più alto numero di neo contagiati è il Capoluogo: 41. A seguire, come si evince dalla tabella in basso, le "solite" Alatri (32), Sora (25), Veroli (23), Isola del Liri (17) e Monte San Giovanni Campano (16). A doppia cifra anche Ceccano (13), Boville Ernica (11) e Patrica (11).  

Coronavirus, il sindaco ciociaro vieta di fumare a meno di 3 metri dagli altri: altrimenti 400 euro di multa

 In tutto il Lazio, su oltre 14 mila tamponi (-2.009) e oltre 23 mila antigenici per un totale oltre di 38 mila test, si registrano 24 decessi (+8), 1.757 casi positivi (-43) e 757 guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. "Il valore RT a 1.3 e l'incidenza a 173 per 100 mila abitanti - informa D'Amato - tasso di occupazione dei posti letto delle terapie intensive a 28% e tasso di occupazione dei posti letto di area medica a 32%. Aumento del numero dei focolai di trasmissione da 233 a 322".

Pasqua blindata nel Lazio e in tutta Italia

Tutta l'Italia sarà in zona rossa per Pasqua. Il Cdm ha infatti varato il decreto Covid con la stretta e nuove regole e restrizioni per i cittadini. Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprilele misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale. Sarà comunque possibile spostarsi all'interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone. Il coprifuoco resterà invece invariato dalle 22 alle 5. Multe salate per chi viola le regole, da 400 a 3000 euro.

Vaccinazioni, D'Amato preoccupato: "Scorte per una settimana"

"Da stanotte a mezzanotte - informa l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato - sono già 47.751 gli utenti che si sono prenotati per la vaccinazione anti Covid della fascia 75-74 anni che si sommano con i 56.939 della fascia 76-77 anni prenotati già nei giorni precedenti. Le prenotazioni della fascia 79-78 anni sono state 64.939. Quindi gli over 70 prenotati sono circa 170 mila e lunedì a mezzanotte è previsto l’avvio della prenotazione per la fascia 73-72 anni. Nel contempo abbiamo già vaccinato oltre 220 mila over 80 e oltre 8 mila super vulnerabili".

"Oggi arriveremo alle 650 mila somministrazioni totali effettuate nel Lazio - avvisa in conclusione lo stesso D'Amato - e sono preoccupato poiché abbiamo un’autonomia delle dosi pari ad una settimana. Ad oggi non conosciamo inoltre l’approvvigionamento previsto per il mese di aprile ne l’arrivo e le quantità del vaccino Johnson & Johnson".

Emergenza Covid-19 - Aggiornamento Asl Frosinone 12 marzo 2021-2

La situazione nel resto del Lazio

I casi a Roma città sono a quota 800. Nella Asl Roma 1 sono 402 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Quindici casi sono ricoveri. Si registrano sei decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 338 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono centosette i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano otto decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 144 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Un caso sei casi sono ricoveri. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 89 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 183 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 136 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nelle province si registrano 465 casi, tra cui i 275 della Asl di Frosinone, e sono sette i decessi, di cui 2 in Ciociaria, nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 55 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 74 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 89 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 87 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 46 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 67 e 85 anni con patologie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento