Coronavirus in Ciociaria: tra i 94 positivi anche un deceduto 70enne di Frosinone

Si tratta del primo caso nel Capoluogo nonché del settimo morto "con" Covid-19 in provincia. Il Sindaco di Sora De Donatis, intanto, rende noto il settimo contagio in città: una 32enne. Prima infetta a Fontechiari: in isolamento il Sindaco Serafini

La città di Frosinone

In attesa del bollettino del 19 marzo, tra gli attuali 94 casi positivi della Ciociaria figura, purtroppo, un deceduto 70enne di Frosinone, residente nel Capoluogo da oltre quarant'anni. Ad annunciare la morte di un ignoto "71enne di Frosinone", settimo morto "con" Covid-19 a livello provinciale nonché primo caso di contagio in città, era stato l'Assessorato regionale alla Sanità, tramite le informazioni fornite dalla Asl territoriale, con la nota divulgata nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 marzo. (Aggiornamento 19/03/2020, ore 13:30)   

Dal Comune di Fontechiari

"Comunico -  scrive il Sindaco Pierino Serafini - che una nostra concittadina è risultata positiva al Coronavirus. È ricoverata ed in buone condizioni di salute. A lei gli auguri per una pronta guarigione. I familiari e le persone con cui ha avuto contatti sono in isolamento e monitorate. Anche io sono in isolamento e monitorato avendo visitato la paziente nella giornata di ieri. Le mie funzioni di sindaco sono delegate al vice. Non possiamo fare più finta di nulla, oramai è tra noi, per cui è ancora più fondamentale attenersi tutti alle disposizioni emanate per contrastare la diffusione del coronavirus. Uniti ce la faremo". (Aggiornamento 19/03/2020, ore 13:30)  

Dal Comune di Sora

Un nuovo caso di contagio da Coronavirus è stato accertato a Sora. Il bilancio dei positivi nella città volsca, come riportato dal Sindaco Roberto De Donatis, raggiunge quota 7. L’aggiornamento dei dati è stato fornito dal Primo Cittadino nella diretta streaming trasmessa sulla pagina Facebook del Comune. "L’ultimo caso accertato riguarda una donna di 32 anni - ha riferito lo stesso De Donatis - I dati risalgono alle ore 8.15 di giovedì 19 marzo”. (Aggiornamento 19/03/2020, ore 12:00)

Dal Comune di Torre Cajetani

"L’amministrazione comunale - fa sapere la Sindaca Maria Letizia Elementi - vuole ringraziare coloro che, nel nostro paese, nel rispetto delle leggi ‘restano a casa’, salvaguardando la loro salute e quella degli altri. Nel contempo, vogliamo invitare quei tanti cittadini di Torre che ancora e nonostante i contagi continui, si ostinano in abitudini superficiali e scorrette. Per dovere e correttezza civica, vi comunichiamo che tra i nostri cittadini, dopo il monitoraggio della Asl, non vi sono casi di Coronavirus. Purtroppo nell’ambito Comunale perdurano casi di positività al virus (vedi dipendente dell'ente, cittadino di Anagni, ndr). È per questo che la Sede Comunale resterà chiusa per qualche giorno ancora. Vi comunichiamo inoltre, che sabato prossimo sarà effettuata una sanificazione del paese". (Aggiornamento 18/03/2020, ore 21:00)

L'ultimo bollettino (18 marzo)

È stato diramato prima del termine della videoconferenza della task force regionale per il Covid-19, tenuta alla presenza dell'Assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato e in collegamento coi Direttori Generali delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere del Lazio, tra cui ovviamente il DG della Asl di Frosinone Stefano Lorusso.

"Asl Frosinone - hanno comunicato a riguardo dalla Regione Lazio - 19 nuovi casi positivi. 32 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Deceduto uomo di 71 anni di Frosinone con preesistenti patologie. Operativo da oggi il laboratorio per il test del Covid-19. Sospese (ormai da cinque giorni, ndr) le accettazioni alla RSA di Cassino in attesa indagine epidemiologica". La cassinate Residenza Sanitaria Assistenziale, infatti, è collegata ad almeno 7 casi positivi. 

Oltre al bilancio generale che parla ormai di ben 94 contagiati, dunque, si registra il settimo morto della serie ciociara: un 70enne frusinate. Purtroppo, ancora in mancanza della massima trasparenza richiesta alla Asl dall'Anci Lazio tramite la Regione, tanti cittadini positivi continuano a restare "numeri". Vedi, ad esempio, il caso di Alatri.  

Tutti i bollettini del Coronavirus in Ciociaria
Ora più che mai serve massima trasparenza da parte delle autorità sanitarie

I "numeri" degli scorsi 16 giorni

A partire dal 2 marzo (data del primo caso ciociaro accertato), si è passati agli 11 casi positivi appresi il seguente 9 marzo fino ad arrivare agli attuali 94. Nel mezzo, gli incrementi di martedì 10 (5), mercoledì 11 (2), giovedì 12 (12), venerdì 13 (6), sabato 14 (9), domenica 15 (11), lunedì 16 (10) e martedì 17 (9). Il tutto in vista della fase di picco che dovrebbe interessare l'intero territorio laziale a partire da domani, giovedì 19 marzo.  "L’aumento dei casi registrati oggi - ha commentato l'Assessore regionale alla Sanità D'Amato - è un aumento previsto e che ci aspettavamo con un trend che rimane al di sotto del 20%. Aumentano di 8 unità i casi guariti nelle ultime 24h". 

Coronavirus in Ciociaria: guarigioni, decessi e ultimi contagiati

A livello provinciale, oltre a 2 persone guarite (tra cui la 65enne di Fiuggi, primo caso ciociaro), purtroppo sette morti: nell'ordine, l'85enne di Ceprano e la moglie, l'81enne molisano Michele Buttino, il 54enne Marco Tricarico di Supino, il 63enne Gaetano Del Greco e l'89enne, entrambi di Cassino e un 70enne di Frosinone. Tra gli ultimi contagiati, il secondo di Piglio (l'altro accertato dalla Asl Roma 5), il secondo di Piedimonte San Germanoil quinto di Sora (uno accertato presso il Policlinico Tor Vergata), i primi casi di Alatri e Torrice, e il secondo di Anagni. Si ricorda che non sono incluse nell'elenco del "Coronavirus in Ciociaria" le persone risultate infette in un territorio non di competenza della Asl di Frosinone.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento