menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, bollettino 2 settembre: altri sette casi in provincia di Frosinone

Tra questi, quattro sono contatti di casi già noti e isolati e uno individuato in fase di pre-ospedalizzazione. L'attenzione dell'assessore regionale alla sanità D'Amato, intanto, è rivolta anche e soprattutto alla riapertura delle scuole

Il Sistema sanitario regionale ha pubblicato il bollettino del 2 settembre relativo alla provincia di Frosinone. Nelle ultime 24 ore, dopo i cinque casi resi noti ieri, se ne registrano altri sette. Tra questi, "quattro sono contatti di casi già noti e isolati - fanno sapere sulla pagina Salute Lazio - e uno individuato in fase di pre-ospedalizzazione".

A livello regionale, "su oltre 10 mila tamponi - comunica l'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato - si registrano 130 casi. Di questi 80 sono a Roma e zero decessi. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 52%) e i casi con link dalla Sardegna (circa 38%)". Lo stesso D'Amato, infine, evidenzia l'importanza dell'odierna approvazione da parte della Giunta Zingaretti del documento dell'Istituto superiore di sanità sul rientro nelle scuole. "Un atto importante - lo definisce - per garantire uniformità e sicurezza al quale stiamo garantendo massima diffusione".

++ Articolo aggiornato alle 17.30 ++

Coronavirus: capitolo scuola

"Sulla scuola intanto stiamo facendo i test sierologici e l'obiettivo è arrivare a 120mila operatori della scuola. Un obiettivo ambizioso, poi faremo anche test a campione sugli studenti e lì dove sarà necessario, nel senso emergessero delle situazioni di positività, utilizzeremo anche le squadre Uscar (Unità Speciale di Continuità Assistenziale Regionale, ndr) con i tamponi rapidi per circoscrivere il più possibile eventuali focolai, che speriamo non ci siano".

Queste le dichiarazioni rilasciate in mattinata da D'Amato, dopo aver annunciato che il Lazio disporrà di un milione di tamponi rapidi, che garantiscono i risultati nel giro di mezz'ora. "La Regione Lazio si sta attrezzando così - ha spiegato il delegato - per fronteggiare l'autunno e la possibilità che scuole e trasporti possano creare un'emergenza Covid difficile da fronteggiare". In quanto ai test di sieroprevalenza sul personale scolastico della provincia di Frosinone, nel frattempo, sono risultati avere anticorpi al Coronavirus 50 degli oltre 4.600 operatori testati. In pratica, l'1.1% del totale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento