menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, bollettino 21 luglio: 6 casi nel Lazio, di cui 3 importati e nessuno in provincia di Frosinone

Sta partendo, intanto, una campagna informativa regionale dal titolo "Non diventare complice del Covid" per invitare tutti, specie nella movida, al rispetto delle regole. Zingaretti: "Per ora non procederemo con una ordinanza su obbligo mascherina"

Nel bollettino regionale del 21 luglio, oltre purtroppo a due decessi, si registrano 6 nuovi casi di Coronavirus, di cui 3 di importazione – da Bangladesh, Romania e Moldavia, il primo verso l'Asl Roma 2 e gli altri due verso la Asl Roma 6 – e nessuno nell'ambito sanitario territoriale di Frosinone né delle altre province. "Sta partendo una campagna informativa - ribadisce intanto, dopo l'annuncio mattutino del Governatore del Lazio Zingaretti, l'Assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, alle prese con la movida - per invitare tutti al rispetto delle regole dal titolo 'Non diventare complice del Covid': usa la mascherina, igienizza le mani e mantieni le distanze".    

++ Articolo aggiornato alle 17.30 ++

Il Presidente Zingaretti, infatti, ha già annunciato che per il momento non verrà emanata l'ordinanza preannunciata ieri dall'Assessore D'Amato per fissare l'obbligatorietà delle mascherine in compagnia di altre persone. Oltre a "una grande campagna di comunicazione", infatti, quest'ultimo aveva reso noti i lavori in corso per la predisposizione di un provvedimento teso a sanzionare chi non indossasse il dispositivo di protezione in gruppo. Lo stesso Zingaretti, però, preferisce ancora frenare in tale direzione e concede un'altra chance a chi non rispetta le regole anti-Coronavirus.    

"Stiamo monitorando con attenzione la situazione e ringrazio tutto il personale sanitario impegnato nel controllo del territorio - ha dichiarato Zingaretti, prima di optare ancora per le "buone" invece delle "cattive", passando, però, la palla dalla Regione ai Comuni -  Per ora non procederemo con una ordinanza su obbligo mascherina, ma riprenderemo una forte campagna di informazione per invitare tutti alla responsabilità e a rispettare le regole. Faccio un appello ai sindaci a emettere, lì dove necessario, ordinanze per limitare ed evitare assembramenti. La nuova campagna invita tutti a non diventare complici del Covid 19".

Regione Lazio - Campagna di sensibilizzazione-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento