Coronavirus, bollettino 21 luglio: 6 casi nel Lazio, di cui 3 importati e nessuno in provincia di Frosinone

Sta partendo, intanto, una campagna informativa regionale dal titolo "Non diventare complice del Covid" per invitare tutti, specie nella movida, al rispetto delle regole. Zingaretti: "Per ora non procederemo con una ordinanza su obbligo mascherina"

Nel bollettino regionale del 21 luglio, oltre purtroppo a due decessi, si registrano 6 nuovi casi di Coronavirus, di cui 3 di importazione – da Bangladesh, Romania e Moldavia, il primo verso l'Asl Roma 2 e gli altri due verso la Asl Roma 6 – e nessuno nell'ambito sanitario territoriale di Frosinone né delle altre province. "Sta partendo una campagna informativa - ribadisce intanto, dopo l'annuncio mattutino del Governatore del Lazio Zingaretti, l'Assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, alle prese con la movida - per invitare tutti al rispetto delle regole dal titolo 'Non diventare complice del Covid': usa la mascherina, igienizza le mani e mantieni le distanze".    

++ Articolo aggiornato alle 17.30 ++

Il Presidente Zingaretti, infatti, ha già annunciato che per il momento non verrà emanata l'ordinanza preannunciata ieri dall'Assessore D'Amato per fissare l'obbligatorietà delle mascherine in compagnia di altre persone. Oltre a "una grande campagna di comunicazione", infatti, quest'ultimo aveva reso noti i lavori in corso per la predisposizione di un provvedimento teso a sanzionare chi non indossasse il dispositivo di protezione in gruppo. Lo stesso Zingaretti, però, preferisce ancora frenare in tale direzione e concede un'altra chance a chi non rispetta le regole anti-Coronavirus.    

"Stiamo monitorando con attenzione la situazione e ringrazio tutto il personale sanitario impegnato nel controllo del territorio - ha dichiarato Zingaretti, prima di optare ancora per le "buone" invece delle "cattive", passando, però, la palla dalla Regione ai Comuni -  Per ora non procederemo con una ordinanza su obbligo mascherina, ma riprenderemo una forte campagna di informazione per invitare tutti alla responsabilità e a rispettare le regole. Faccio un appello ai sindaci a emettere, lì dove necessario, ordinanze per limitare ed evitare assembramenti. La nuova campagna invita tutti a non diventare complici del Covid 19".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regione Lazio - Campagna di sensibilizzazione-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento