rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità

Coronavirus, controlli Rsa: la Regione diffida la San Raffaele Spa per gravi carenze in una clinica

D'Amato: "Nelle strutture di Rocca di Papa, Montecompatri e Cassino vi sono stati oltre 214 casi positivi e 17 decessi”. 57 contagi e 6 morti connessi al focolaio scoppiato oltre un mese fa nella poi isolata casa di cura sita in provincia di Frosinone

Nel quadro dei controlli a tappeto nelle Rsa, che hanno permesso anche di svelare tre case di riposo abusive in provincia di Frosinone, scatta la diffida della Regione Lazio – trasmessa per conoscenza alla Procura di Velletri – nei confronti della Rsa San Raffaele di Rocca di Papa “allo scopo - comunicano dalla Pisana - di ripristinare le procedure di prevenzione, contenimento e gestione dei focolai da Sars-Cov-2 e all’attuazione di tutte le azioni che la Asl Roma 6 ha rilevato necessarie”. La Asl Roma 6 presidierà costantemente la struttura e, in caso di inadempienza, interverrà direttamente nella gestione sanitaria “ferme le sanzioni - evidenziano dalla Regione - in materia di autorizzazione e accreditamento”.  

Il triste bollettino Covid-19 del 23 aprile relativo alla provincia di Frosinone

“Tale situazione - ricorda l’Assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato - si è verificata dopo il focolaio della Rsa di Cassino sempre della medesima proprietà in cui vi sono stati 57 casi positivi e 6 decessi partito ai primi di marzo. Complessivamente nelle strutture San Raffaele di Rocca di Papa, Montecompatri e Cassino vi sono stati oltre 214 casi positivi (tra ospiti e personale sanitario, ndr) e 17 decessi”. (Aggiornamento ore 17:00)   

      

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, controlli Rsa: la Regione diffida la San Raffaele Spa per gravi carenze in una clinica

FrosinoneToday è in caricamento