menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Coronavirus in Ciociaria: 19 nuovi casi. Tra i 4 di Veroli un bimbo di 7 anni e un 88enne. Positiva anche una 'senzatetto'

Già noto il contagio di 5 persone di Sora e del giovane studente verolano. Gli altri infetti sono di Giuliano di Roma (4), Ripi (3), Alatri e Ceccano. Nel Lazio, con oltre 14 mila tamponi, si tocca quota 261. Controlli a tappeto nelle Rsa e case di riposo

Nel bollettino Coronavirus del 3 ottobre, dopo l'annuncio di uno studente positivo di Veroli da parte del sindaco Simone Cretaro, figurano 19 nuovi casi relativi alla Ciociaria, tutti contatti di positivi già noti e isolati. 5 di questi sono quelli resi noti ieri dal sindaco di Sora Roberto De Donatis dopo il classico aggiornamento inviato dalla Asl di Frosinone alla Regione Lazio. Nella stessa Veroli, invece, sono in tutto 4. Tra di loro, oltre al più giovane, anche il più anziano di tutti: un 88enne. Gli altri neo-contagiati sono di Giuliano di Roma (4), Ripi (3), Alatri e Ceccano. Nell'ultimo elenco, infine, c'è anche una 23enne senza fissa dimora, presa in carico dalla Caritas diocesana.

In tutto il Lazio, a fronte di quasi 14 mila tamponi, si registrano nelle ultime 24 ore 261 casi, di cui 112 a Roma, oltre purtroppo a 5 decessi con o per Covid. L'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, al termine della videoconferenza con i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere, ha fatto sapere che sono in atto "controlli a tappeto delle Asl per verificare il rispetto dei protocolli di sicurezza nelle RSA e le case di riposo". Controlli che erano stati già attuati ai tempi del lockdown.  

++ Articolo aggiornato alle 17.00 ++

Coronavirus a scuola: il caso della studente di Veroli

Il sindaco Cretaro ha reso noto che nella giornata di ieri, venerdì 2 ottobre, è stato accertato in città il primo caso di Coronavirus relativo a uno studente. Si tratta di un alunno della scuola primaria Colleberardi, appartenente all’Istituto comprensivo I. “Non ha mai usufruito del servizio di trasporto scolastico - ha precisato il primo cittadino - Si trovava a casa da diversi giorni per malattia e, prima di rientrare in classe, è stato sottoposto agli esami previsti dai protocolli in vigore, che hanno accertato la sua positività”. 

Nella mattinata di oggi, sabato 3 ottobre, la Asl di Frosinone ha dato così il via all’indagine epidemiologica disponendo isolamento domiciliare e tamponi per tutti gli insegnanti e i compagni di classe dello studente positivo. Domani mattina, a seguire, “sarà effettuata la sanificazione della scuola - ha informato lo stesso Cretaro - in modo da consentire lunedì la ripresa delle lezioni in sicurezza per tutte le altre classi”. 

Da qui, sempre da parte del sindaco di Veroli, gli auguri di pronta guarigione al giovane e agli altri 6 casi attualmente accertati nella cittadina ciociara. “L’invito che rivolgo a tutti è di tenere alto il livello di attenzione perché resta fondamentale il nostro comportamento - ha detto in conclusione - Dobbiamo, tutti, impegnarci a rispettare scrupolosamente le norme di prevenzione che, da mesi, sentiamo ripetere tutti i giorni, indossando la mascherina durante l’intera giornata anche nei luoghi all’aperto. 

Coronavirus nel Lazio: la situazione nelle altre province

Nella Asl Roma 1 sono 36 i casi nelle ultime 24h e di questi sedici sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi una donna di 97 anni e un uomo di 82.

Nella Asl Roma 2 sono 49 casi nelle ultime 24h e tra questi tre sono casi di rientro dalla Romania, dieci sono i contatti di casi già noti e isolati. Si registra un decesso.

Nella Asl Roma 3 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Grecia, sette casi con link ad un cluster noto dove è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e nove sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi un uomo di 93 anni e un uomo di 81 anni.

Nella Asl Roma 4 sono 17 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati.

Nella Asl Roma 5 sono 29 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia, uno individuato al test sierologico e quindici i casi con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl Roma 6 sono 41 i casi nelle ultime 24h e si tratta un caso di rientro dalla Romania, uno dall’Albania e uno con link dalla Sardegna. Tredici i contatti di casi già noti e isolati. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e quattordici i casi con link al cluster di Villa Maria dove è in corso l’indagine epidemiologica.

Nelle province si registrano 62 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono ventiquattro i casi e si tratta di due casi di rientro dalla Tunisia e uno dalla Romania. Tredici i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano sedici casi e si tratta di nove contatti di casi già noti e isolati un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Rieti sono tre i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Romania e due contatti di casi già noti e isolati”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento