Coronavirus, positiva una donna di ritorno in Ciociaria dal Perù

Sono giorni di massima attenzione per coloro che tornano in Italia dall’estero. Anche per la 26enne proveniente dal Sud America sono state avviate le procedure di contact tracing internazionale. Risultato contagiato anche un 38enne di Ceccano

Giorni di apprensione per il Coronavirus soprattutto per le persone che rientrano dall’estero. Nei giorni scorsi nel Lazio erano stati segnalati diversi casi di persone positive al Covid-19 provenienti dal Bangladesh. Oggi invece, l'Unità di crisi regionale segnala un caso di una 26enne originaria del Perù che di ritorno dal Sud America era diretta in provincia di Frosinone, per l'esattezza a Pontecorvo, ed è stata messa in quarantena. Non è l'unico caso registrato nelle ultime 24 ore, visto il contagio di un 38enne di Ceccano. Sono tre, quindi, i casi consecutivi dopo quello di venerdì della cittadina di San Giovanni Incarico.

La nota della Regione Lazio

“La Asl Roma 6 ha appena comunicato che ad Anzio un cittadino di nazionalità del Bangladesh di ritorno da Dacca è risultato positivo ed è stato posto in isolamento domiciliare, il volo era uno di quelli già attenzionati e su cui si era avviato un contact tracing internazionale. Sempre nella Asl Roma 6  un bambino di un mese a Ciampino è risultato positivo ed è stato trasferito all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Palidoro. Infine per quanto riguarda i viaggi di rientro in Italia nella Asl di Frosinone una donna di rientro dal Perù è risultata positiva ed è stata messa in quarantena. Avviate le procedure di contact tracing internazionale”.

La preoccupazione dell'assessore D'Amato

“Oggi registriamo un dato di 31 casi positivi e un decesso. A Roma città si registrano 14 nuovi casi. L’aumento dei casi deriva principalmente dai casi di importazione e da un abbassamento del livello di attenzione. Sono 10 i casi relativi ad attività di screening pre-ricovero ospedaliero. Lo dico da giorni vi è un calo di tensione e questo produce inevitabilmente un aumento dei casi e registriamo un abbassamento anche dell’età dei contagi. C’è bisogno per chi arriva da zone ad alta incidenza di circolazione del virus che sia posto in isolamento per evitare che le regole extra Schengen vengano aggirate con gli scali intermedi. 

Buone notizie dalla zona a sud di Roma

“I tamponi della cena scolastica sono tutti negativi. Tutti i ragazzi quindi, i genitori e i dipendenti del ristorante Le Palme sulla Casilina sono risultati negativi. Il possibile caso indice da cui si sono infettati i due fratelli è una famiglia residente a Zagarolo di cui erano stati ospiti. La famiglia è risultata positiva e sono stati posti in isolamento domiciliare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • Bimba azzannata alla testa da un cane, trasferita a Roma in elicottero

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

  • Troppa fretta di venire al mondo e Noemi nasce nel letto di mamma e papà

  • Beccati con il tachigrafo manomesso, ritirate tre patenti a degli autotrasportatori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento