rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

Coronavirus, 24 casi positivi all'interno dell'RSA San Raffaele di Cassino. Scatta l'isolamento

I dati sono stati forniti dall'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. Le misure restrittive dovranno essere attuate dalla Asl. Allertata la Prefettura di Frosinone

“Sono positive altre 8 persone nella RSA di Cassino (Frosinone) dove i casi positivi salgono complessivamente a 24. La struttura deve essere posta in isolamento. Demandata alla Asl di Frosinone l'attuazione delle misure restrittive ed al SERESMI-Spallanzani l’indagine epidemiologica ed è stato avvisato il Prefetto di Frosinone”. A rendere nota la notizia, attraverso una nota stampa, è stata l’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. La Residenza Sanitaria Assistenziale in questione, nei giorni scorsi collegata ad almeno sette contagiati, si occupa della riabilitazione di centinaia di pazienti affetti da varie patologie. La struttura, pertanto, era stata posta in quarantena ed i ricoveri erano stati bloccati, ma adesso la decisione drastica presa dell'Unità di Crisi ha aperto nuovi scenari.

Il primo decesso

Proprio nella struttura cassinate lo scorso 4 marzo si era registrato uno dei primi casi di Coronavirus in provincia di Frosinone. Si tratta di un 89enne molisano, poi deceduto per altre complicanze. L'uomo venne trasferito allo 'Spallanzani' e per i medici, gli infermieri e gli ausiliari dei reparti nei quali il pensionato è transitato, è scattata la quarantena. Nelle settimane successive al decesso sono emersi altri casi di persone infettate dal Covid-19 tra degenti e persone dipendente e da qui la decisione di mettere l'intera struttura in isolamento. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 24 casi positivi all'interno dell'RSA San Raffaele di Cassino. Scatta l'isolamento

FrosinoneToday è in caricamento