menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Ciociaria, la vigilia del ritorno in arancione: tutti i dati della terza settimana in zona rossa

Tra il 22 e il 28 marzo 2021, 23 decessi di cui 4 a Veroli. 1045 i casi e 1481 i guariti su 12.802 tamponi. Finalmente sotto la soglia dei 250 contagi ogni 100 mila abitanti. Oltre solo il Distretto sanitario B: il Frusinate. Preoccupa soprattutto Amaseno. Fuori dal tunnel Msg Campano

In provincia di Frosinone, tra lunedì 22 e domenica 28 marzo 2021, si sono registrati 23 decessi (-1 rispetto alla settimana precedente), 1.045 nuovi casi positivi (-297) e 1.481 guariti (-42) a fronte di 12.802 tamponi diagnostici e di controllo (-2.301). Nella settimana precedente, tra il 15 e il 21 marzo, erano stati difatti 24 i morti, 1.342 i neo contagiati e 1.523 i negativizzati su 15.103 test tesi ad accertare da un lato l’eventuale positività e dall’altro la potenziale guarigione.

Ancor prima, nei primi 7 giorni in zona rossa (8-14 marzo), 18 vittime, 1.734 positivi e 1.078 guariti a fronte di 16.827 tamponi. Andando ancora a ritroso, ovvero alla settimana in zona arancione (1-7 marzo), 18 morti, 1.587 nuovi positivi e 867 guariti su 9.165 test.

Pertanto, dopo tre settimane in zona rossa e alla vigilia del ritorno in arancione di tutto il Lazio – poi sabato 3 aprile, Pasqua e Pasquetta "rossi" a livello nazionale - la provincia di Frosinone non è risultata più al di sopra dei 150 contagi settimanali ogni 100 mila abitanti. In considerazione della sua popolazione (477.502), è finalmente al di sotto della propria soglia limite pari per l’esattezza a 1.194. Si è attestata a quota 1.045, pur con 2.301 tamponi in meno, compresi quelli di controllo per i già positivi. Per questo anche le guarigioni sono risultate inferiori ai sette giorni precedenti: 1.481 invece di 1.523.

Rispetto alla prima settimana arancione di marzo, la terza settimana in zona rossa ha fatto contare purtroppo 5 decessi in più. Ma anche ben 614 negativizzati in più e 542 casi in meno a fronte di un incremento di 3.637 tamponi. In 28 giorni, in attesa del bollettino Covid odierno, sono stati 82 i deceduti (quasi una media di 3 al giorno), 5.708 i nuovi casi positivi (204) e 4.949 i guariti (177) su 53.897 tamponi (1.925).  

Settimana 22-28 marzo, 1.045 casi: preoccupa soprattutto Amaseno

Il comune che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi positivi è il Capoluogo: 140. A seguire Veroli (114) e Alatri (99). Ben distanziati ma con numeri altisonanti anche Sora (68), Ceccano (54), Cassino (42), Boville Ernica (40), Amaseno (36), Ferentino (33), Isola del Liri (32), Anagni (25) e Monte San Giovanni Campano (20).

A destare maggiore preoccupazione in settimana, in considerazione della soglia di 250 contagi/100 mila abitanti, sono state Amaseno (36 invece di 11 su 4.252), Veroli (114 invece di 49 su 19.743), Boville (40 invece di 21 su 8.457), Strangolagalli (12 invece di 6 su 2.344), Alvito (13 invece di 6 su 2.558) e Broccostella (13 invece di 7 su 2.725). La prima oltre il triplo del consentito e le altre cinque più o meno il doppio. Meno peggio del solito il Capoluogo (140 invece di 112 su 44.831) e Alatri (99 invece di 69 su 27.651). Sora è appena al di sopra della sua soglia-limite: 68 invece di 64 su 25.618. Tutte le altre succitate cittadine no, compresa Msg Campano, in zona rossa dallo scorso 27 febbraio e apparentemente fuori dal “tunnel”.

Distretti Sanitari: solo il Frusinate (B) ancora oltre la soglia limite

A differenza degli altri Distretti Sanitari, quello del Frusinate (B) resta al di sopra della soglia di 250 contagi settimanali ogni 100 mila abitanti. A fronte dei suoi 176.120 residenti, ne ha fatti registrare 522 invece di 440. Ben al di sotto, come dall’inizio del mese, il Cassinate (D): 131, 20 in più rispetto ai precedenti 7 giorni ma comunque meno della metà della “barriera” dei 288 su 115.097. Nell’ultima settimana, entro il limite anche i Distretti A e C: Anagni-Alatri a quota 165, meno di 222 su 88.665; Sorano a quota 220, meno di 244 su 97.620.  

Settimana 22-28 marzo, 23 decessi: nella martoriata Veroli altre 4 vittime

Negli scorsi 7 giorni, sono stati 23 i decessi in provincia di Frosinone. Ben 4 di questi a Veroli, dove sono morti un 70enne, una 74enne, un 88enne e una 95enne. Altri 2 sia a Frosinone (un 64enne e una 77enne) che ad Alatri (un 75enne e un 88enne), Sora (un uomo e una donna, entrambi 85enni), Monte San Giovanni Campano (un 61enne e un 64enne) e Torre Cajetani (una 58enne e un 67enne).

Completano il triste quadro, in ordine di scomparsa, una 94enne di Paliano, un 75enne di San Donato Val di Comino, una 47enne di Sant’Andrea del Garigliano, una 87enne di Vallecorsa, una 81enne di Piedimonte San Germano, un 80enne di Arpino, un 79enne di Ferentino, un noto 77enne di Supino e un 81enne di Amaseno. 

Il Distretto A (Anagni-Alatri) nella terza settimana in zona rossa

Acuto (0 nuovi casi su 1.871 abitanti), Alatri (99 su 27.651), Anagni (25 su 21.071), Collepardo (2 su 912), Filettino (1 su 505), Fiuggi (15 su 10.342), Guarcino (0 su 1.517), Paliano (8 su 8.021), Piglio (3 su 4.468), Serrone (1 su 2.969), Sgurgola (4 su 2.454), Torre Cajetani (1 su 1.349), Trevi nel Lazio (1 su 1.783), Trivigliano (3 su 1.621) e Vico nel Lazio (2 su 2.131). In totale 165 neo positivi su 88.665 abitanti, ovvero 116 in meno rispetto alla settimana precedente (281) e al di sotto della sua quota limite (222).

Il Distretto B (Frusinate) nella terza settimana in zona rossa

Amaseno (36 nuovi casi su 4.252 abitanti), Arnara (1 su 2.254), Boville Ernica (40 su 8.457), Castro dei Volsci (13 su 4.606), Ceccano (54 su 22.494), Ceprano (16 su 8.453), Falvaterra (0 su 536), Ferentino (33 su 20.037), Frosinone (140 su 44.831), Fumone (4 su 2.043), Giuliano di Roma (2 su 2.411), Morolo (5 su 3.214), Pastena (2 su 1.333), Patrica (7 su 3.112), Pofi (5 su 4.002), Ripi (7 su 5.082), San Giovanni Incarico (6 su 3.199), Strangolagalli (12 su 2.344), Supino (6 su 4.760), Torrice (5 su 4.745), Vallecorsa (9 su 2.521), Veroli (114 su 19.743) e Villa Santo Stefano (5 su 1.691). In totale 522 neo positivi su 176.120 abitanti, ovvero 128 in meno rispetto alla settimana precedente (650) ma comunque oltre la sua quota limite (440).

Il Distretto C (Sorano) nella terza settimana in zona rossa

Alvito (13 nuovi casi su 2.558 abitanti), Arce (5 su 5.492), Arpino (18 su 6.943), Atina (1 su 4.191), Belmonte Castello (1 su 694), Broccostella (13 su 2.725), Campoli Appennino (3 su 1.649), Casalattico (0 su 504), Casalvieri (1 su 2.523), Castelliri (6 su 3.306), Colfelice (3 su 1.830), Fontana Liri (8 su 2.793), Fontechiari (3 su 1.276), Gallinaro (3 su 1.230), Isola del Liri (32 su 11.116), Monte San Giovanni Campano (20 su 12.388), Pescosolido (0 su 1.475), Picinisco (4 su 1.122), Posta Fibreno (1 su 1.088), Rocca d’Arce (3 su 931), San Biagio Saracinisco (1 su 309), San Donato Val di Comino (2 su 1.964), Santopadre (7 su 1.269), Settefrati (1 su 709), Sora (68 su 25.618), Vicalvi (1 su 733) e Villa Latina (2 su 1.184). In totale 220 neo positivi su 97.620 abitanti, ovvero 70 in meno rispetto alla settimana precedente (290) e al di sotto della quota limite (240).

Il Distretto D (Cassinate) nella terza settimana in zona rossa

Acquafondata (0 su 264), Aquino (3 su 5.062), Ausonia (3 su 2.503), Cassino (42 su 36.201), Castelnuovo Parano (0 su 865), Castrocielo (6 su 3.874), Cervaro (6 su 7.897), Colle San Magno (3 su 656), Coreno Ausonio (3 su 1.568), Esperia (2 su 3.801), Pico (5 su 2.766), Piedimonte San Germano (10 su 6.305), Pignataro Interamna (1 su 2.465), Pontecorvo (15 su 12.588), Roccasecca (10 su 7.213), San Giorgio a Liri (3 su 3.057), San Vittore del Lazio (6 su 2.476), Sant'Ambrogio sul Garigliano (0 su 921), Sant'Andrea del Garigliano (4 su 1.387), Sant'Apollinare (2 su 1.850), Sant'Elia Fiumerapido (4 su 5.847), Terelle (0 su 325), Vallemaio (0 su 906), Vallerotonda (0 su 1.457), Villa Santa Lucia (2 su 2.538) e Viticuso (1 su 305). In totale 131 neo positivi su 115.097, ovvero 20 in più rispetto alla settimana precedente (111) ma comunque al di sotto della quota limite (288).   

Ciociaria, in alcuni comuni le scuole riapriranno il 6 aprile

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento