rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Attualità Pofi

Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

La giovane donna, nativa di Pofi ma che presta servizio a Brescia, ha contratto il Covid-19. Sulla sua pagina social dal letto d'ospedale scrive: 'Il pompiere paura non ha'

Bella, coraggiosa e piena di vita. Giuseppina Imola, Pina per gli amici, Vigili del Fuoco discontinuo in servizio a Brescia, da anni vive per aiutare gli altri. Nativa di Pofi, paese della provincia di Frosinone, è sempre in prima linea, sempre disponibile a tendere una mano. Pina è una delle tante eroine di questo momento storico. Una delle tante persone che indossano una divisa e pur avendo paura non si risparmiano nell'aiutare il prossimo che lo ama fino al punto di svolgere due lavori.

Il coraggio di una donna

La coraggiosa 'pompiera' ed Os di una struttura privata, ricoverata all'ospedale di Brescia ha contratto il Covid-19. La malattia rapida e spietata le ha quasi tolto il respiro ma Pina ha lottato strenuamente fino ad vincere. Da questa mattina respira autonomamente e la febbre è scesa a livelli accettabili.

Pina Imola, Vigile del Fuoco

Il messaggio di William 

A raccontare la sua storia è stato William Imola, attore e protagonista di fortunate fiction come 'Squadra antimafia' e 'Provaci ancora prof...'  ed al fianco di Silvio Muccino in 'Le leggi del desiderio' ed oggi 'chef-attore' nel programma Real Time di Flavio Montrucchio. "Lei è mia cugina Giuseppina Imola di 37 anni. Ricoverata presso l'ospedale di Brescia ha causa del Coronavirus: 40 di febbre e dolori atroci,monitorata con l'ossigeno per difficoltà respiratorie. Non potendo stare a casa per amore del suo lavoro a servizio del nostro paese, è un Vigile del Fuoco ed una Os in una struttura privata, in questa emergenza, si ritrova a lottare in un letto con tutte le sue forze contro questo maledettissimo virus". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

FrosinoneToday è in caricamento