Coronavirus, D’Amato: “Impensabile l’idea di fare feste a Capodanno. Soltanto un folle potrebbe farlo”

L’assessore chiede 'uno sforzo collettivo per non andare tutti in zona rossa' e invita 'sindaci e prefetti del Lazio a monitorare la situazione'. In mattinata la video-riunione tra S.E. Portelli e i primi cittadini dei comuni più grandi della Ciociaria

L'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato

“Nelle prossime due settimane o assistiamo a un calo dei contagi, a una riduzione del valore RT, oppure avremo serie difficoltà”, ha dichiarato ai microfoni della Dire l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato invitando poi sindaci e prefetti del Lazio a monitorare con attenzione la situazione e a limitare le forme di assembramento. Proprio nella mattinata di oggi, giovedì 12 novembre, la video-riunione ad hoc tra Sua Eccellenza Ignazio Portelli e i sindaci dei comuni più grandi della provincia di Frosinone.  

“Dobbiamo fare uno sforzo collettivo per non andare tutti in zona rossa - si è appellato il delegato alla Sanità - Lo voglio dire chiaramente: è impensabile l’idea di fare feste a Capodanno. Soltanto un folle potrebbe pensare di organizzare assembramenti. Si potrà festeggiare in famiglia, con i contatti stretti, purché venga mantenuta la distanza a tavola di un metro, si evitino gli abbracci e non ci siano situazioni di promiscuità”.  

In conclusione, il dito puntato da D’Amato contro gli errori di comunicazione nel corso dell’estate. Nello specifico quelli commessi “nei messaggi che sono stati dati, anche da parte di componenti mediche che hanno detto che il virus era meno aggressivo o clinicamente sparito. Stiamo drammaticamente vedendo che non è così. Per cui adesso, se non vogliamo arrivare a un lockdown generale, dobbiamo evitare gli assembramenti per ridurre i contagi. Tutto ciò che faremo oggi, lo avremo come beneficio a Natale e Capodanno”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento