menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stabilimento di Anagni (foto tratta da sito aziendale)

Lo stabilimento di Anagni (foto tratta da sito aziendale)

Coronavirus, la Ciociaria torna a doppio zero. Un 'possibile' vaccino si produrrà ad Anagni

Giornata decisamente buona per quanto riguarda la diffusione del Covid 19 in provincia di Frosinone ma soprattutto nel Lazio con il dato più basso da inizio pandemia. Nell'azienda Catalent, nella zona industriale della Città dei Papi, la produzione di uno dei futuri vaccini 

La notizia era nell'aria da qualche giorno ma oggi è diventata ufficiale grazie alla comunicazione del sindaco di Anagni Avv. Daniele Natalia. Stiamo parlando del fatto che un'azienda ciociara la Catalent (ex Bristol) sarà tra le protagoniste di un possibile vaccino per sconfiggere, speriamo in via definitiva, il Coronavirus. Una parte della produzione ovvero infialamento verrà fatto nella stabilimento ciociaro.

Il sindaco di Anagni Daniele Natalia ha scritto: "Mi è stato comunicato dalla Dottoressa Sambuco, responsabile del sito produttivo anagnino di Catalent, che lo stabilimento di Anagni sarà impegnato nel prossimo periodo nella produzione di un possibile vaccino per il Covid-19 grazie all'accordo con AstraZeneca. È una bella notizia che non solo ci fa ben sperare per il futuro ma che ci rende anche orgogliosi di essere anagnini.

Come già detto più volte, Anagni vanta sul proprio territorio eccellenze industriali di primo livello, questa notizia non fa che rendere giustizia al ruolo fondamentale e strategico che Anagni gioca anche nel campo dell'industria farmaceutica. Un ringraziamento sincero alla società, in particolare alla Dottoressa Sambuco ed al suo staff per l’importante lavoro di rilancio a grandi livelli del sito produttivo".

Due nuovi contagi in tutto il Lazio. Zero in Ciociaria

C'è solamente un nuovo caso di coronavirus a Roma città. Un dato minimo, il più basso di sempre che si somma, per così dire, ai soli due nuovi casi nella Provincia della Capitale. La provincia di Frosinone dopo i due di domenica 14 giugno torna nuovamente a doppio zero sia per quanto riguarda i contagi che le morti. 

Lo rende noto la Regione Lazio all'indomani della chiusura del cluster di Piazza Pecile (Garbatella) e ai continui testi per il focolaio di San Raffaele Pisana (qui l'aggiornamento sul cluster),

L'unico caso positivo della Città Eterna è stato segnalato nella Asl Roma 1, dove ci sono stati anche due morti. In provincia, invece, i due casi nuovi sono riferibili proprio al focolaio del San Raffaele. Nelle altre città del Lazio nessun nuovo contagio nelle ultime 24 ore. 

I dati Asl di Roma del Lazio

Asl Roma 1 – 1 nuovo caso positivo. 2 decessi. 30 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Tutti i tamponi effettuati al Santa Maria della Pietà per il centro Rai Saxa Rubra ieri sono negativi;

Asl Roma 2 – Non si registrano nuovi casi positivi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – Non si registrano nuovi casi positivi;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi;

Asl Roma 5 – 2 nuovi casi positivi riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana;

Asl Roma 6 – Non si registrano nuovi casi positivi. 10 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 13 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 58 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento