Coronavirus pagamenti Pac, gli anticipi salgono al 70%, diminuiscono i controlli

Sono le due misure adottate dalla Commissione Ue per l'agricoltura con un regolamento varato nei giorni scorsi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Anticipi dei pagamenti dei contributi Pac aumentati e riduzione dei controlli. Sono le due misure adottate dalla Commissione Ue per l'agricoltura con un regolamento varato il 16 aprile. "L’obiettivo è quello di dare più liquidità all’imprese’’ – ha detto Alessandro Trasolini, responsabile provinciale CAA di Coldiretti Frosinone, aggiungendo che gli anticipi dei pagamenti diretti saliranno dal 50 al 70%, mentre quelli dello sviluppo rurale passeranno dal 75 all'85% . Già da metà ottobre gli agricoltori inizieranno a ricevere gli anticipi".

E' stato inoltre ridotto il numero dei controlli che scende dal 5 al 3% sia per i pagamenti diretti che per lo sviluppo rurale. Proprio in considerazione dell’emergenza Covid 19 e della necessità di evitare il più possibile i contatti, anche tra agricoltori e ispettori, le tradizionali visite di controllo in azienda saranno sostituite dalle nuove tecnologie . Droni, immagini satellitari controlleranno le attività agricole sui campi.

"Obiettivo ultimo –spiega il direttore provinciale di Coldiretti Frosinone Carlo Picchi – è quello ridurre gli oneri amministrativi ed evitare ritardi nella gestione delle domande di aiuto, al fine di garantire sostegno agli agricoltori nel più breve tempo possibile . In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo , questi sono i segnali di vicinanza concreta di cui le imprese hanno bisogno".

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento