menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il sindaco ciociaro vieta di fumare a meno di 3 metri dagli altri: altrimenti 400 euro di multa

Visti i 33 nuovi casi registrati da inizio mese a Ripi, nell’ormai rossa provincia di Frosinone, il primo cittadino Sementilli ha disposto fino al 6 aprile anche il divieto di fumo a meno di 15 metri dagli ingressi delle scuole e dalle fermate dei bus

Il sindaco di Ripi Piero Sementilli, visti i 33 nuovi casi di Coronavirus dall’inizio del mese di marzo nella cittadina di 5 mila anime dell’ormai rossa provincia di Frosinone, ha emanato un’ordinanza per vietare di fumare all’aperto a stretto contatto con le altre persone. Per l’esattezza a meno di tre metri dalle altre persone e a una distanza inferiore ai 15 metri dagli ingressi delle scuole e dalle fermate degli autobus.

Il provvedimento è in vigore da oggi, venerdì 12 marzo 2021, e sarà vigente fino a martedì 6 aprile. I trasgressori, ovviamente, saranno multati con una sanzione amministrativa che va dai 400 ai 3 mila euro. “Chi fuma lo fa abbassando la mascherina e dunque facendo a meno del dispositivo di protezione individuale - accentua il sindaco Sementilli, rendendo nota un’ordinanza già attuata in tante altre parti d’Italia - Questo, nelle situazioni di mancato distanziamento, può provocare l'aumento del rischio di contagio”.

L'ordinanza del sindaco di Ripi Piero Sementilli-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento