rotate-mobile
Il gestore dei servizi della Diocesi

Diaconia diventa maggiorenne ed entra nel Consiglio di Federsolidarietà Lazio

Il gestore dei servizi della Diocesi di Frosinone festeggia 18 anni in anticipo con l'ingresso in Consiglio dal presidente Marco Arduini: “Processo di maturazione”. Il dg D’Emilio sul palco: “Far rete per rappresentare ancora meglio i bisogni del territorio”

La cooperativa Diaconia, ente gestore di attività e servizi della Diocesi di Frosinone, entra a far parte del Consiglio del Lazio di Confcooperative Federsolidarietà. A rappresentare la cooperativa sarà l’attuale presidente Marco Arduini. La nomina è arrivata in occasione delle assemblee regionali di lavoro e servizi, federsolidarietà e sanità svoltesi nei giorni scorsi a Roma a cui hanno preso parte, nelle tavole rotonde tematiche, esponenti istituzionali della Regione Lazio e del Comune di Roma.

Confcooperative Federsolidarietà Lazio conta 296 cooperative sociali e loro consorzi, 9000 soci, 10.350 lavoratori occupati e un fatturato di 392 milioni di euro. “Faccio i miei migliori auguri a Luciano Pantarotto per la riconferma a presidente di Federsolidarietà Lazio e ringrazio a nome di Diaconia tutti i membri dell’Assemblea per questo importante riconoscimento. - dichiara il presidente Arduini, eletto nel Consiglio - Conferma un percorso che vede la nostra realtà confrontarsi in contesti più ampi per consolidare il processo di maturazione e di crescita”.

Diaconia Frosinone entra nel Consiglio di Confcooperative Federsolidarietà Lazio

Il dg D’Emilio: “Ulteriore tappa nel percorso di crescita”

“Per noi è un'ulteriore tappa nel percorso di crescita di Diaconia che quest’anno compie 18 anni – così il direttore generale di Diaconia Loreto D’Emilio, intervenuto sul palco nel Palazzo della cooperazione- Siamo nati nel 2004 come ente gestore della Caritas per attuare le indicazioni in materia di gestione della Conferenza Episcopale Italiana della fine degli anni '90”.

“Abbiamo aderito a Confcooperative perché ne condividiamo i valori e l’azione che mette al centro il rispetto della persona fragile, la comunità e lo sviluppo sostenibile - conclude - Far parte di una rete ci consente di rappresentare ancor meglio i bisogni e le aspettative del nostro territorio”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diaconia diventa maggiorenne ed entra nel Consiglio di Federsolidarietà Lazio

FrosinoneToday è in caricamento