Bufera sulla giornata di prevenzione "Domenica del cuore"

Mistero sulle prenotazioni per lo screening gratuito. Decine di commenti sul web per lamentarsi dell'organizzazione dell'iniziativa

Una giornata dedicata alla prevenzione delle malattie cardiovascolari che a quanto pare ha sortito l'effetto contrario facendo alzare la pressione a coloro che avevano deciso di prendere parte alla “Domenica del Cuore”. L'iniziativa organizzata dalla Delegazione di Veroli dell’Ordine di Malta, dall’Associazione “Dona il Cuore” e patrocinata dal Comune di Frosinone che si è svolta ieri all'interno della villa comunale del Capoluogo, ha scatenato una vera e propria bufera che si è riversata sul web con decine di commenti.

Prenotazioni sì prenotazioni no

Motivo del contendere? Una organizzazione non proprio limpida soprattutto in merito alla prenotazione delle visite che, sempre secondo le testimonianze dei presenti, non era stata specificata nella nota informativa. Lo screening gratuito a cura dell'equipe cardiologica dell'ospedale "Gemelli" sarebbe stato riservato ad un numero limitato di persone, circa 30, altra cosa non specificata nella comunicazione diffusa nei giorni scorsi. E così le persone recatesi sul posto già a partire dalle 6 del mattino si sono trovate a fare lunghe file inutilmente vedendosi passare davanti quelli che invece, forse informati dai propri medici, erano venuti a conoscenza dell'obbligo di prenotazione.

I commenti

“Avessero almeno scritto che era a prenotazione cosi molta gente non perdeva nemmeno tempo ad andare li!!!!” sottolinea una signora.  “Io sono arrivata alle 7:20 e solo verso le 8:30 hanno avvisato le numerose persone presenti che c'era una lista di persone prenotate. Si è scatenata una vera e propria lite fino all'arrivo di due dottoresse le quali hanno detto che era una prevenzione riservata a persone di basso reddito” si legge in un commento successivo. C'è anche chi, nonostante la prenotazione, non è riuscito ad essere visitato perchè finita la disponibilità di elettrodi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento