Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

A 150 km nel tratto ciociaro dell’autostrada Roma-Milano

L’annuncio del Ministro Salvini per i tratti autostradali che presentano alcune caratteristiche

Tra qualche tempo si potranno percorrere i quasi 85 chilometri del tratto autostradale dell’A1 Roma-Milano che dal nord al sud attraversa la Ciociaria in poco più di mezzora restando nei limiti della legge.

Questo è quanto prevederebbe il nuovo codice della strada con i limiti di velocità che in alcuni tratti autostradali passerebbero da 130 km ai 150 km ma in tratti che abbiano alcune caratteristiche.

L’annuncio del Ministro

L’annuncio è del vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini. “Stiamo facendo tutte le valutazioni perché ci sono tratte autostradali ampie dove sul modello tedesco si potrebbe pensare anche di aumentare i limiti di velocità, visto il basso tasso di incidentalità - ha detto il segretario della Lega a Radio 24 -: perché purtroppo la stragrande maggioranza dei morti non sono più su autostrada ma sono sulle strade extraurbane, quindi con buonsenso si potrebbero aumentare in alcuni tratti e diminuire in altri, ci stiamo lavorando con i tecnici, la velocità non è una scelta politica».

In autostrada a 150 km/h

Ma vediamo con calma cose prevede ad oggi la legge: il codice della strada prevede già la possibilità di elevare il limite di velocità autostradale oltre i 130 km/h in alcune circostanze. Enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocità fino a 150 km/h sulle autostrade a tre corsie (più corsia di emergenza) per ogni senso di marcia, dotate di apparecchiature per il calcolo della velocità media di percorrenza su tratti determinati (i cosiddetti “safety tutor”), sempre ché lo consentano l’intensità del traffico, le condizioni atmosferiche prevalenti ed i dati di incidentalità dell’ultimo quinquennio. Ma in caso di precipitazioni atmosferiche, la velocità massima non può superare i 110 km/h per le autostrade ed i 90 km/h per le strade extraurbane principali.

La rete, le tre corsie e i tutor

La rete autostradale italiana ha un’estensione di 7.016 km. I tratti con tre o più corsie coprono 2mila chilometri (pari al 28,5%). Le tratte controllate dal Tutor sono 166, per una lunghezza pari a circa 1.550 km. Dalle combinazioni di queste due condizioni si può ipotizzare quali sono i tratti dove la velocità può essere portata a 150 km/h già con le regole attuali per porzioni di tempo e, in futuro, secondo quanto lasciato intendere da Salvini, in modo stabile. I tratti “veloci” interessati si troverebbero sulla A1 Milano-Napoli compreso il tratto che attraversa la Ciociaria, sulla A4 Milano-Brescia, sulla A26 (Genova Voltri-Gravellona Toce), sulla A14 Bologna-Bari, sulla A30 Caserta-Salerno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 150 km nel tratto ciociaro dell’autostrada Roma-Milano
FrosinoneToday è in caricamento