Attualità

Elezioni Roma 2021, la carica dei 58 candidati ciociari: in testa tra i laziali non nati nella città metropolitana

Sono originari della provincia di Frosinone 25 aspiranti consiglieri comunali e 33 in corsa nei Municipi. Seguono pontini (53), viterbesi (44) e reatini (36). Fanno parte, come riporta l’associazione Forche Caudine, degli oltre 2 mila romani d’adozione

Alle ormai prossime elezioni amministrative di Roma, di scena domenica 3 e lunedì 4 settembre 2021, scenderanno in campo 58 candidati originari della provincia di Frosinone. La curiosità, come riporta l’associazione Forche Caudine, è che i ciociari sono in testa tra i laziali non nati nella città metropolitana. Un esempio è rappresentato da Alessandro Cinque, originario di Ceccano e romano d’adozione.  

Dopo i ciociari, 25 aspiranti consiglieri comunali e 33 in corsa nei Municipi capitolini, ci sono i pontini (53, di cui 22 per il Comune e 31 per i Municipi), i viterbesi (44) e i reatini (36). Rientrano tutti tra gli oltre duemila romani d’adozione che ambiscono a una poltrona al Campidoglio o nelle suddivisioni amministrative.

In quanto alle altre regioni, 94 sono lombardi, 82 toscani, 50 piemontesi, 49 emiliano-romagnoli, 40 veneti, 39 marchigiani, 39 umbri, 33 liguri e 22 friulani. Infine quattro in rappresentanza del Trentino-Alto Adige. Manca solo la Valle d’Aosta. Oltre alla rappresentanza italiana, anche oltre trecento nati all’estero, soprattutto romeni.

“Un quadro che rispecchia le dinamiche sociali in atto nella capitale e, in fondo, in tutta Italia”, commenta Giampiero Castellotti, presidente dell’associazione culturale Forche Caudine.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma 2021, la carica dei 58 candidati ciociari: in testa tra i laziali non nati nella città metropolitana

FrosinoneToday è in caricamento