Endometriosi, nemica delle donne: se ne parla a Isola del Liri

Conferenza pubblica il 13 ottobre per parlare di una malattia cronica, dolorosa e invalidante, che colpisce in Italia 3 milioni di donne

“Sei stressata! Hai la soglia del dolore troppo bassa! Hai bisogno di uno psicologo! Fai un figlio e tutto passa! Sei solo depressa, un buon bicchiere di vino potrebbe aiutarti!” Queste e simili assurde frasi si sono sentite dire Loredana, Claudia, Vanessa e tante altre donne affette da endometriosi dai dottori a cui si sono rivolte, sperando in un aiuto. Invece gli anni sono passati, a volte anche più di dieci, prima di ricevere una diagnosi, perché l’endometriosi è una malattia cronica che non si vede, subdola, di cui non si conoscono le cause e non esistono cure definitive, né percorsi medici di prevenzione. Per molti è una perfetta sconosciuta, spesso anche per il personale sanitario, eppure colpisce in Italia 3 milioni di donne e nel mondo ben 150 milioni. Chi ne soffre si sente spesso smarrita, con l’autostima sottozero e i rapporti sociali, la vita di coppia e il lavoro messi a dura prova.

L'A.P.E. Onlus

Il gruppo di Roma dell’A.P.E. Onlus (Associazione Progetto Endometriosi) ha organizzato a Isola del Liri una conferenza pubblica per sabato 13 ottobre dal titolo “Endometriosi: diagnosi, infiammazione e impatto emotivo”. Dal 2005 l’A.P.E. Onlus - un gruppo di donne affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto - è impegnata in un’importante campagna di sensibilizzazione per informare e aiutare le donne ad affrontare una malattia dolorosa e invalidante, che può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile.

La conferenza e gli interventi

Incontri di sostegno, conferenze pubbliche, cene sociali, formazione nelle scuole, tavoli informativi sono tra le iniziative organizzate in tutta Italia dalle volontarie dell’Associazione. Appuntamento da non perdere il 13 ottobre alle ore 15.30 presso il Teatro Stabile Comunale “Costanzo Costantini” in piazza Gregorio VII Papa a Isola del Liri, dove interverranno, dopo i saluti delle autorità, qualificati relatori. Alessia Menegatti - referente del gruppo Roma di A.P.E. Onlus parlerà dell’importanza di “Fare informazione per creare consapevolezza”; il Prof. Carlo De Cicco Nardone – ginecologo presso il Policlinico Campus Bio-Medico di Roma affronterà il tema “Dalla diagnosi alla terapia per una migliore qualità della vita”; la Dott.ssa Caterina Bruni – psicologa/psicoterapeuta parlerà dell’“Impatto emotivo e psicologico nell’endometriosi”, mentre “L’Endometriosi e terapia nutrizionale per il dolore pelvico” sarà l’oggetto della presentazione della Dott.ssa Stefania D’Elia – farmacista clinica. Chiara Ceccarelli – referente del gruppo Roma di A.P.E. Onlus racconterà “L’importanza di un’associazione di pazienti “. Chiude i lavori il moderatore della conferenza il Prof. Fiorenzo De Cicco Nardone, ginecologo presso il Policlinico Gemelli di Roma. L’incontro ha il patrocinio del Comune di Isola del Liri, Provincia di Frosinone, ASL di Frosinone, Ordine Psicologi Lazio, Ordine Farmacisti Frosinone, Ordine Ostetriche di Frosinone e Cittadinanza Attiva.

Al termine ci sarà un aperitivo. La partecipazione alla conferenza è aperta a tutti e gratuita. Per informazioni: Monia Caringi, roma@apeonlus.com A.P.E. ONLUS è un’associazione senza scopo di lucro che nasce nell’ottobre del 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi vissuta sulla propria pelle o con storie di volontariato attivo in altre realtà. La presidente è Annalisa Frassineti, membro del Consiglio Direttivo e Referente del gruppo di Forlì-Cesena-Ravenna. L’obiettivo principale di A.P.E. Onlus è quello di diramare notizie e informazioni sulla malattia così diffusa, ma così poco conosciuta. Info: 329 3449704 - info@apeonlus.com, www.apeonlus.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento