Attualità Ferentino

Ferentino cardioprotetta, partito il progetto per la formazione degli operatori

Spazi pubblici e scuole avranno dei defibrillatori. Il sindaco Pompeo: diffondere la conoscenza di queste pratiche significa formare cittadini responsabili e scuole più sicure

È partita ieri mattina l’iniziativa ‘Ferentino Cardioprotetta’, il progetto fortemente voluto dall'Amministrazione del sindaco Antonio Pompeo che prevede la formazione di operatori per la rianimazione cardio-polmonare con il defibrillatore e le manovre di disostruzione pediatrica.

Si inizia dalle scuole: oggi nel plesso ‘Giovanni Paolo II’ dell’Istituto Comprensivo 2 di Ferentino, alla presenza del primo cittadino è, si tenuto il primo corso di formazione ad opera della degli operatori scolastici cooperativa sociale TrasCoop, con gli istruttori Blsd e Pblsd, Andrea Del Monte, Diego Tanganelli, Daniele Sistopaolo e Cesare Masi.

Il corso verte sulle manovre da compiere in caso di arresto cardiaco e quelle di disostruzione in caso di soffocamento a causa dell'ostruzione delle vie aeree e si terrà in tutti gli istituti di Ferentino, coinvolgendo oltre agli operatori scolastici anche gli agenti della Polizia Locale e alcuni dipendenti del Comune. Al termine del corso, che è gratuito e si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, sarà rilasciato l'attestato di ‘Esecutore Blsd’ e si procederà con l'inserimento nel registro regionale dell’Ares 118.

Il Comune, inoltre, doterà a breve termine spazi pubblici e scuole di appositi defibrillatori, il primo dei quali sarà donato da familiari, colleghi ed amici di un concittadino che è venuto a mancare qualche mese fa.

“Un progetto importante per la sicurezza dei nostri cittadini e, soprattutto, dei nostri studenti – ha sottolineato il sindaco Antonio Pompeo – che mira non soltanto a formare operatori capaci di intervenire tempestivamente in situazioni di pericolo ma anche a rendere la nostra comunità più responsabile e i nostri istituti scolastici ancora più sicuri. A questo progetto, inoltre, sarà legata un’importante iniziativa grazie alla generosità e alla sensibilità di un gruppo di persone che vuole ricordare così la memoria di un concittadino recentemente scomparso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino cardioprotetta, partito il progetto per la formazione degli operatori

FrosinoneToday è in caricamento