Ferentino, boccata d’ossigeno per i lavoratori della Marangoni. Sei mesi di cassa integrazione

Questo l’esito del tavolo di crisi che si è tenuto nelle ore scorse presso il Ministero del Lavoro

“Sei mesi di cassa integrazione. Si è chiuso con questo esito - dichiara in una nota l’assessore della Regione Lazio al Lavoro e Nuovi diritti, Claudio Di Berardino - il tavolo di crisi Marangoni presso il ministero del Lavoro, a cui la Regione Lazio ha partecipato assieme alle organizzazioni sindacali e alla società. L’accordo giunge all’esito di diversi incontri, tenutisi anche presso il Mise, in cui la Regione Lazio ha invitato con determinazione l’azienda a intraprendere un percorso di sviluppo sul sito produttivo di Ferentino e salvaguardare i livelli occupazionali. A turno, sono 120 i dipendenti interessati dal provvedimento.

Salvi 55 lavoratori

Con il ricorso alla cassa integrazione si è scongiurato il licenziamento di 55 lavoratori. Ora dobbiamo lavorare affinché l’intervento non risulti fine a sé stesso ma che apra una finestra temporale per gettare nuove basi sul futuro dell’azienda. In questi mesi confidiamo nel fatto che la proprietà possa reperire nuovi capitali per investimenti e riconversione industriale, o che possa trovare nuovi investitori. Ulteriore chance da cogliere è l’accordo di programma di Frosinone che insieme al Mise abbiamo attivato dopo che la Regione ha ottenuto il riconoscimento, per il frusinate, di area di crisi complessa proprio per sostenere nuovi progetti industriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per quanto riguarda le risorse per la cassa integrazione – conclude l’assessore regionale - si tratta di fondi destinati appositamente alle aree di crisi complessa già previste nella legge di Bilancio dello Stato e per le quali la Regione Lazio è in attesa del riparto da destinare al sostegno al reddito dei propri lavoratori. Non appena il decreto ministeriale verrà inviato ufficialmente alla Regione Lazio attiveremo immediatamente il confronto con le parti sociali per la definizione dei criteri attuativi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento