Ferentino, la città ricorda il sacrificio di don Morosini

Nel 74esimo anniversario tutti uniti intorno alla storica ed eroica figura

Ferentino ha ricordato la figura di don Giuseppe Morosini, in occasione del 74° anniversario del suo sacrificio. Una cerimonia sentita e partecipata dall’intera cittadinanza, organizzata, come ogni anno, dal Comune e dal Comitato onoranze Don Morosini, presieduto da Primo Polletta, dall’Associazione Pro Loco, dall’Associazione Cesare Sterbini, dall’Associazione Banda Musicale Città di Ferentino e dalla parrocchia dei SS. Giovanni e Paolo.

Ritrovate sei inedite foto

Dopo la messa nel Duomo cittadino, la mattinata si è conclusa con la deposizione di una corona presso la lapide che ricorda don Morosini. La commemorazione del 2018 è coincisa con il ritrovamento nello scorso mese di gennaio di sei fotografie del sacerdote da parte del nipote, architetto Giorgio Vasta, che le ha consegnate al signor Antonio Poce e che sono state utilizzate per la grafica delle manifestazioni e saranno a disposizione, presto, dell’intera comunità cittadina.

Dono al comune di alcuni spartiti inediti

Nel corso della manifestazione don Luigi di Stefano ha donato al Comune due spartiti musicali originali composti da Don Morosini, “Ninna nanna” e “Preludio”, e alla Pro loco un cofanetto artistico che raccoglie testimonianze del sacerdote.

 Il sindaco Pompeo : “Dobbiamo a lui la liberta di cui godiamo”

“Abbiamo voluto ricordare il nostro giovane concittadino come uno dei Padri della Costituzione – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo -  La libertà di cui tutti oggi godiamo la dobbiamo anche a lui; come pure la democrazia che, nonostante tutti i suoi limiti, ha saputo resistere a prove durissime e saprà preservare i valori fondamentali della nostra civiltà. Il Comune di Ferentino intende proseguire nella scelta che ci impegna a riscoprire e a far conoscere meglio la figura di Don Giuseppe. Le foto messe gentilmente a disposizione dall’architetto Vasta sono un ulteriore contributo in questa direzione”.

Virgili candidato a Sindaco:  Don Morosini profondo spirito di appartenenza

"Oggi la città di Ferentino ricorda il 74^ Anniversario del sacrificio di Don Giuseppe Morosini, Medaglia d’Oro al valore militare e per tutti noi è motivo di profondo spirito di appartenenza alla nostra comunità nel ricordo di un uomo che ha sacrificato la proprio vita per valori come la pace, la libertà e la democrazia".

Così il candidato sindaco Giuseppe Virgili, presente questa mattina alla Commemorazione presso la Cattedrale di San Giovanni e Paolo a Ferentino.

Aprile mese particolare per la città

"I giovani, le nuove generazioni, ma non solo anche le famiglie che vivono Ferentino quotidianamente - ha aggiunto Virgili - devono sapere l’importanza che ha avuto nella storia Don Giuseppe Morosini, il suo sacrificio e la sua vicinanza a Ferentino. Non si può dimenticare e non vogliamo si dimentichi. Aprile è un mese molto particolare per la nostra città perché inizierà tra poche settimanale la solenne celebrazione del nostro martire Sant’Ambrogio, che culminerà nella due giorni del 30 aprile e del 1 maggio. Io sono da sempre devoto al nostro martire, ho l’onore e il privilegio di incollare la statua del nostro amato Ambrogio. Mi auguro che quest’anno, si rispetti ancora una volta la devozione che lega tutti i ferentinesi al santo patrono."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento