menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La nonnina ciociara e i giovani vaccinatori: “Guardando piccoli angeli, ho anche pensato ai bulletti di quartiere”

La lettera di una 83enne di Ferentino alla Asl di Frosinone per ringraziare i giovani sanitari che stanno somministrando il vaccino anti Covid ai nonni. “Quanta grazia e amore, mentre c’è chi passa il tempo cercando di fare più male possibile”

Ha preso carta e penna e ha scritto una lettera alla Asl di Frosinone per ringraziare i giovani operatori che stanno somministrando il vaccino anti Covid agli Over 80. È una 83enne di Ferentino, tra i nonnini ciociari che stanno ricevendo o per avere il siero salvavita. E vuole che "questo mio scritto - così alla fine della missiva - fosse ripreso da un giornale e postato e letto da tanta gente". Per FrosinoneToday è un piacere. 

Racconta, come evidenzia l'Asl, della sua vaccinazione e approfitta per lanciare un invito a tutta la società: un invito alla gentilezza dei piccoli gesti, che si possono riverberare e amplificare, moltiplicando le azioni positive, producendo i nuovi sguardi e modi di stare insieme e cura nei confronti degli altri.

"Grazie a te, nonna!", risponde l'Azienda sanitaria guidata dalla manager Pierpaola D'Alessandro alla nonnina ciociara. Che lancia un appello: "Quando abbiamo un reclamo, subito alziamo la voce, questo non va! Quello è sbagliato! Io voglio ringraziare l’organizzazione del vaccino per noi nonni".

La nonnina ciociara: "Guardando piccoli angeli, ho anche pensato ai bulletti di quartiere"

A lei è stata già iniettata la seconda dose e, in quei momenti, "ho anche pensato guardando questi piccoli angeli - ha definito così i vaccinatori - a quei bulletti di quartiere che passano il tempo cercando di fare più male possibile. Potrebbero pensare quanta gioia si può portare e donare con piccoli gesti". Solo negli ultimi mesi, infatti, ci sono state infinite risse come quelle di Fiuggi, CassinoSora e Frosinone. Senza parlare del 17enne di Segni pestato di botte a Colleferro.

Il plauso: "Quanta grazia, quanto amore, abbiamo ricevuto noi nonni da questi ragazzi"

Tutt'altra storia, invece, quella dei giovani medici e infermieri di cui parla la nonnina ciociara: "Non potevo immaginare quanta grazia, quanto amore, abbiamo ricevuto noi nonni da parte di questi ragazzi, che ci accoglievano con il sorriso sulle labbra, ci sostenevano con tanta pazienza ci sembrava impossibile eppure questi ragazzi hanno dimostrato quanto un sorriso può farci dimenticare quanta solitudine e quanta tristezza abbiamo passato in questi ultimi tempi: forza ragazzi serve la vostra forza". 

La lettera della ''nonnina'' 83enne di Ferentino-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento