Attualità

Primo maggio, l'Ugl punta al rilancio dell'economia con industria farmaceutica e automotive

Il segretario provinciale Enzo Valente: "Abbiamo le risorse umane per risollevarci come accaduto in passato e abbiamo imprenditori capaci e con idee innovative"

"È un Primo Maggio diverso dal solito, che però ci offre lo spunto per parlare seriamente di lavoro, per riflettere su quanto accaduto nell’ultimo anno e mezzo. Gli effetti della pandemia sono devastanti per la nostra provincia. Abbiamo dovuto constatare, nostro malgrado, come riferito dalla Caritas, l’aumento di sacche di povertà - scrive il segretario generale Ugl Frosinone Enzo Valente -. Il Covid ci ha messo di fronte a cambiamenti veloci della società e del mondo del lavoro che si è dovuto riadattare. Come territorio dobbiamo farci trovare pronti, in che modo? Innanzitutto occorre saper cogliere e sfruttare le risorse europee stanziate per nuovo modello sviluppo che comprende economia circolare e innovazione tecnologia.

"La nostra provincia deve ripartire dalle eccellenze: il comparto farmaceutico, l’aerospaziale, l’automotive, e l’Università di Cassino. Abbiamo le risorse umane per risollevarci come accaduto in passato e abbiamo imprenditori capaci e con idee innovative. Il primo esperimento di economia circolare in Italia e forse anche in Europa è nato a Roccasecca, e di questo dobbiamo essere orgogliosi. È un segnale delle capacità del territorio di guardare avanti e riscrivere un nuovo modello di sviluppo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo maggio, l'Ugl punta al rilancio dell'economia con industria farmaceutica e automotive

FrosinoneToday è in caricamento