menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiuggi, il sindaco incontra Lorusso: “presto si risolverà il problema delle poche ambulanze”

Baccarini ha avuto un colloquio molto propositivo con il DG della ASL di Frosinone che si è detto pronto ad eliminare queste problematiche

A seguito delle segnalazioni di alcuni cittadini di Fiuggi registrate negli ultimi giorni, in merito a disservizi ambulanze e mancate effettuazioni delle Tac notturne, si è immediatamente messo in azione il sindaco della città termale Alioska Baccarini.

“Dopo uno scambio cordiale di saluti con il direttore dell’Asl di Frosinone, il dottor Stefano Lorusso – ha spiegato il primo cittadino – ho ritenuto opportuno e urgente attivarmi per capire – e cercare di risolvere – la problematica inerente il servizio ambulanze e quello della Tac notturna, che tanti disagi hanno causato ai nostri concittadini. Ringrazio il direttore Lorusso che ha annunciato la risoluzione dei disservizi tramite l’assunzione graduale, presso l’Asl di Frosinone – dal mese di marzo a giugno – di circa quindici radiologi.

Alcuni dei quali necessariamente andranno a coprire il servizio di Alatri, considerato che il nosocomio è rimasto al minimo di unità operative. Debbo constatare con grande soddisfazione – ha aggiunto il sindaco Alioska Baccarini – che il direttore generale Lorusso è intenzionato ad eliminare quelle problematiche che, in molti casi, i cittadini sono costretti ad affrontare ogni giorno”.

Durante il colloquio tra il sindaco di Fiuggi e il direttore Asl è emersa un’altra lieta notizia per tutti gli utenti: “Abbiamo avuto garanzie sull’imminente introduzione del servizio di tele-radiologia: si tratta di una moderna tecnologia informatica per il trasferimento di immagini e refertazioni a distanza, un servizio già in dotazione all’ospedale di Frosinone e che metterà in collegamento diretto i due nosocomi. L’apporto di tecnologia e l’ammodernamento di apparecchiature – ha concluso il sindaco Baccarini – con la tanto promessa risonanza magnetica, potrebbe rappresentare un primo passo importante per chiudere la stagione dei tagli alla sanità, rimettendo al primo posto il servizio al cittadino senza rischi dovuti a carenza di personale”.

“Considerata la cordiale e fattiva collaborazione con il direttore dell’Asl di Frosinone, confidiamo anche in futuro in un’interlocuzione diretta sia per le informazioni da divulgare ai cittadini e sia per la risoluzione delle eventuali problematiche”.      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento